50 volte il primo bacio

0

Un film di Peter Segal. Con Adam Sandler, Drew Barrymore, Rob Schneider, Sean Astin, Luisa Strus, Dan Aykroyd, Amy Hill, Allen Covert. Genere Commedia, colore 99 minuti. – Produzione USA 2004

Alle Hawaii Henry, biologo marino, dopo una vita condotta superficialmente tra pesci e svaghi, incontra fortuitamente Lucy, una bella ragazza con un piccolo difetto: perde la memoria ogni 24 ore (conseguenza di un incidente automobilistico) e crede di rivivere sempre lo stesso giorno,il 13 ottobre.
Inconsapevole di ciò, Henry seduce la ragazza credendo di averla in pugno, ma una mattina, al suo risveglio, avrà una brutta sorpresa…

Un film che potrebbe sembrare banale, dal momento che affronta le varie fasi dell’innamoramento in un clima di insolita comicità, spesso forzata e surreale (vedi la figura di Ula, non indispensabile), ma in realtà molto profondo.

Henry è l’emblema di colui che davanti al proprio oggetto di desiderio riesce, con costanza, determinazione e tenacia a conquistarlo e non una sola volta, bensì ogni giorno come se fosse la prima volta.

Mi piace pensare che questa perseveranza non sia riferibile solo ad un uomo che cerca di conquistare ogni giorno la donna amata, senza cadere nella routine o scadere nella banalità e monotonia della relazione, ma a qualunque uomo che si prefigga un qualsiasi obiettivo e cerca di raggiungerlo, utilizzando qualsiasi mezzo a propria disposizione, senza arrendersi alla prima difficoltà, e neanche alla seconda, alla terza o alla cinquantesima…