Abduction

0

Un film di John Singleton. Con Taylor Lautner, Lily Collins, Alfred Molina, Jason Isaacs, Maria Bello. Titolo originale Abduction. Azione, durata 106 min. – USA 2011. – Moviemax uscita venerdì 7 ottobre 2011

Da quando riesce a ricordare, Nathan Harper ha sempre avuto la strana sensazione di vivere la vita di qualcun altro. Fino a quando un giorno, casualmente, vede l’immagine di se stesso da bambino su un sito web di persone scomparse. Da quel momento in poi, tutte le sue paure più recondite si materializzano. Capisce che suo padre e sua madre non sono i suoi veri genitori e che la vita che ha vissuto fino a quel momento non è altro che una grossa menzogna, accuratamente fabbricata per nascondere qualcosa di più oscuro e pericoloso di quanto non avrebbe mai osato immaginare. Proprio mentre inizia a scoprire quale sia la sua vera identità, Nathan viene preso di mira da killer professionisti obbligandolo a fuggire assieme all’unica persona di cui si può fidare, la sua vicina di casa, Karen. Ma Nathan capisce che l’unico modo per sopravvivere, e risolvere il mistero dell’identità del suo vero padre biologico, è smettere di fuggire e affrontare la situazione.

L’ultimo film di John Singleton con Taylor Lautner, uscito nelle sale venerdì 7 ottobre, si propone come il Jason Bourne movie dei teenagers. Lautner (reduce dai film della serie Twilight, dove faceva il licantropo), interpreta qui il personaggio di Nathan Harper, diciassettenne dinamico e sportivo, con qualche tendenza alla rissa, un inspiegabile incubo ricorrente e un amore per la bella Karen, sua coetanea, compagna di classe e vicina di casa. Svolgendo una ricerca con quest’ultima, incappa in un sito di foto di bambini scomparsi, dove ne trova una che gli somiglia molto: un altro paio di ricerche e la sua vita di prima inizia a sbriciolarsi.

Due chiacchiere con sua madre, per scoprire che nel suo passato c’è un segreto. Ma non c’è tempo per le spiegazioni: c’è della gente a casa sua, uomini misteriosi e malintenzionati, armati e pronti a portarselo via.

Inizia così finalmente – dopo trenta minuti! – l’azione di questo film, che conduce il protagonista con la sua bella amica attraverso fughe e ricerche, CIA, agenti free lance, russi senza scrupoli, eccetera, fino al finale.

Qualcosa si salva in questo film: il primo inseguimento ha un ritmo abbastanza incalzante. E l’inizio della scena finale è ben congegnato, ma non basta. Il tentativo di fare un action thriller non decolla, l’azione è troppo poca e troppo poco convincente. Il mix con la love story non convince: delude chi era andato in sala in cerca di adrenalina ed emozioni forti, come delude chi cercava una storia d’amore adolescenziale, che di fatto non c’è (il rapporto dei personaggi è privo di sostanza, e basato solo su inquadrature languide e situazioni simil-romantiche che non emozionano). L’intreccio è troppo semplice e senza colpi di scena.

Ma – come spesso accade – la falla più grossa è sul protagonista. Nathan è poco scavato (a parte l’inespressività dell’attore, scelto più che altro per le sue doti atletiche). Non ci si innamora di lui, non si condividono realmente i suoi problemi, né i turbamenti amorosi, né il rapporto non chiaro con i suoi supposti genitori, né il rapporto con se stesso e i suoi obbiettivi. Quando le sue certezze crollano si sta a guardare cosa accadrà senza stare troppo in pena per lui, e questo non va bene.

Peccato, perché il film aveva colto uno spunto e un’idea interessanti. Mescolare il detection thriller con la storia di crescita di un adolescente.

Lavorando sullo spessore e sul percorso di cambiamento di Nathan, avrebbe potuto fare della storia un grande mito, in cui un personaggio fa un viaggio per salvare se stesso e il mondo, e nel frattempo scopre la verità più profonda e grande su chi è veramente. La storia invece non tocca praticamente nulla di tutto questo, e alla fine non ci fa vedere neanche il padre del protagonista, in una scena ambigua e poco emozionante, che lascia le cose a metà solo per l’evidente intenzione di girare un sequel.

[youtube width=”590″ link=”http://www.youtube.com/watch?v=5nmtlmwqAbM”]