Cattivissimo me 2

0

 Un film di Pierre Coffin e Chris Renaud. Con di Steve Carrell (Gru), Kristen Wiig (Lucy Wilde), Benjamin Bratt (Eduardo/El Macho), Miranda Cosgrove (Margo), Dana Gaier (Edith), Elsie Fisher (Agnes), Russell Brand (Dr. Nefario), Steve Coogan (Silas Ramschiappa), Ken Jeong (Floyd Aquila-san), Moises Arias (Antonio Perez). Sceneggiatura di Ken Daurio e Cinco Paul Distribuzione: Illumination Entertainment. Paese: USA. Durata. 98′. Uscita nelle sale: 10 Ottobre 2013. Target: 11+.

L’ex malvagio Gru viene ingaggiato dall’agenzia anticattivi per recuperare un pericoloso siero; ad aiutarlo l’eccentrica agente Lucy Wilde …

Dove eravamo rimasti? I Minion questi piccoli e divertenti esserini gialli che nel primo episodio erano gli “operai” che costruivano i gadget utilizzati dal nostro ex cattivo di turno per le proprie missioni ora diventano parte della famiglia del nostro protagonista Gru (un duro dal cuore di burro), il quale grazie all’aiuto delle sue bambine porta avanti la nuova fabbrica di “Marmellose” tra continui disastri sempre dietro l’angolo. La rinuncia al male diventa, però, troppo pesante per il Dr. Nefario, il quale con molto rammarico accetta un’offerta di lavoro e insieme al proprio laboratorio lascia Gru, che nel frattempo viene reclutato da Ramschiappa e da Lucy (in virtù della sua esperienza come cattivo e quindi della sua capacità di pensare come loro) per la Lega Anti Cattivi al fine di catturare il terribile criminale che vuole impadronirsi del mondo per i suoi spregevoli scopi.

Conseguenza di questa collaborazione di Gru con l’agente Lucy è il confronto con un altro problema della sua gioventù: il rapporto con l’altro sesso. Così Gru si trova ad affrontare la crescita delle sue bambine adottive, a confrontarsi con le difficoltà del dover interagire con una donna, il desiderio della piccola Agnes di avere una mamma e la sua nuova carriera di spia, cercando di scovare il male, rimanendo buono.Questa spy story non delude dal punto di vista comico: le risate non mancano di certo nemmeno nel sequel di questo ormai collaudato family film.

Un secondo episodio che scorre rapido e divertente, ma che a tratti manca di originalità e perde spesso quota nel tratteggiare le personalità (poco profonde questa volta) degli antagonisti. Un pregio da far risaltare è, invece, quello delle lezioni che vengono insegnate ai piccoli e ricordate a noi grandi: il valore della famiglia, dell’amore, dell’amicizia tramite la crescita di Gru e i comportamenti dolci e infantili dei piccoli e fedeli Minion.

Articolo scritto da Mariana Nieves

Cogitoetvolo