Ciak, si gira! Al via il film di “Bianca come il latte rossa come il sangue”

0

Al via le riprese a Torino nella sede dello storico liceo Cavour di “Bianca come il latte, rossa come il sangue” tratto dall’omonimo romanzo d’esordio e fenomeno editoriale di Alessandro D’Avenia (Mondadori). Successo strepitoso che continua a essere in vetta alle classifiche a distanza di poco più di due anni dall’uscita nelle librerie.
Un prodotto Lux Vide di Bernabei (la casa di produzione di successi tv come Don Matteo, A un passo dal cielo, Maria di Nazareth, Che Dio ci aiuti, e tanti altri…) in collaborazione con Raicinema. Quindi un esordio della Lux Vide al cinema. Il protagonista è l’attore Luca Argentero nei panni del ‘Sognatore’, il professore che aiuta Leo (Filippo Scicchitano il giovane del cinema che a soli 18 anni si è fatto notare per la sua interpretazione in Scialla).

Ogni cosa è un colore. Leo sente in sé la forza di un leone, ma c’é un nemico che lo distrugge: il bianco. Il bianco non è un colore, è l’assenza, il silenzio tutto ciò che nella sua vita riguarda la privazione e la perdita è bianco. Consegnare un foglio in bianco, mangiare in bianco, dormire in bianco…Il rosso è invece il colore dell’amore, della passione, del sangue; è il colore dei capelli di Beatrice, la sua amata perché un sogno Leo ce l’ha anche se lei ancora non lo sa. La donna angelo, un po’ come quella descritta da Dante. “Mi sono sempre chiesto perché amore e sangue avessero lo stesso colore, adesso lo so.” Leo ha anche una realtà, più vicina, e, come tutte le presenze vicine, più difficile da vedere: Silvia è la sua realtà affidabile e serena. Quando scopre che Beatrice è ammalata e che la malattia ha a che fare con quel bianco che tanto lo spaventa, Leo dovrà scavare a fondo dentro di sé, sanguinare e rinascere, per capire che i sogni non possono morire e trovare il coraggio di credere in qualcosa di più grande.

Il caro Ale (D’Avenia) che nel frattempo ha pubblicato il nuovo romanzo ‘Cose Che Nessuno sa’ (Mondadori) ha postato sul suo blog (www.profduepuntozero.it) il primo video sul set: “Vi regalo – scrive il professore –qualche scena strappata alla lettura della sceneggiatura con alcuni attori. Spero di riuscire a tenere una specie di diario della realizzazione di questo film“.

Nelle sale a primavera 2013!

Caro Ale (il tono confidenziale è dato dal fatto che è uno dei fondatori di Cogitoetvolo), ci auguriamo che anche con il film, tu possa arrivare a tanti giovani che si sentano incoraggiati a fare cose grandi della loro vita!

Laureato in scienze della comunicazione e si occupa di comunicazione e relazione con i media in vari campi: scrive su Chiesa, giovani, cultura e società. E' formatore al centro Elis, di ragazzi delle scuole superiori. Ama molto stare con i giovani ed è molto appassionato del mondo degli adolescenti.