Complimenti Presidente

0

Complimenti Presidente Napolitano! Complimenti a un presidente che si svincola dall’ideologia e ha il coraggio di denunciare un problema che in Italia è sottovalutato.

Ci stiamo dimenticando molto presto del sacrificio di eroi come Luigi Calabresi, Aldo Moro e Marco Biagi, che hanno dato la loro vita per la democrazia.

Trovo assolutamente condivisibile la richiesta avanzata dal Presidente dello Repubblica in occasione del "Giorno del ricordo delle vittime del terrorismo e delle stragi” lo scorso 10 maggio. Non dimentichiamo assieme a questi morti le loro famiglie. Lo Stato ha il dovere di farsi sentire vicino ai familiari delle vittime, persone che hanno sofferto e si sono viste mancare padri e mariti morti proprio per la nostra libertà.

Riprendendo le parole di Mario Calabresi, Napolitano ha ricordato l’unico modo che ha permesso a queste famiglie di andare avanti: “Scommettere tutto sull’amore della vita, per guardare avanti nel rispetto della memoria”. Proprio nel rispetto della memoria il nostro Presidente si è rivolto agli ex terroristi, colpevoli di essersi dimenticati spesso di questo rispetto (Perché hanno mai avuto rispetto delle persone?).

Discutibile la pietà mostrata dalla giustizia nei confronti dei responsabili di queste stragi, giuste invece le parole del presidente: «Ma gli ex terroristi non avrebbero dovuto avvalersi dei benefici per cercare tribune da cui esibirsi, per dare le loro versioni dei fatti, tentare subdole giustificazioni». Napolitano ha chiesto «discrezione e misura» e memoria delle proprie responsabilità morali. «Si deve dar voce non a chi ha scatenato la violenza, ma a chi l’ha subita».

L’ultimo passo, Presidente, per non tornare indietro e per ricordare l’importanza della morte di questi uomini è l’introduzione vera di questi temi nella nostra scuola: basta con professori nostalgici del ’68, ben vengano le spinte dalle istituzioni a insegnare che per il valore della libertà dobbiamo essere pronti a dare la vita.

 

Cogitoetvolo