Credere senza vedere

0

Un imperatore disse al rabbino Yeoshua Ben Hanania: “Vorrei tanto vedere il vostro Dio”.
“È impossibile”, rispose il rabbino.
“Impossibile? Allora, come posso affidare la mia vita a qualcuno che non posso vedere?”.

“Mostratemi la tasca dove avete riposto l’amore per vostra moglie. E lasciate che io lo pesi, per vedere se è grande”.

“Non siate sciocco. Nessuno può serbare l’amore in una tasca”, rispose l’imperatore.

“Il sole è soltanto una delle opere che il Signore ha messo nell’universo, eppure non potete vederlo bene. Tanto meno potete vedere l’amore, ma sapete di essere capace di innamorarvi di una donna e di affidarle la vostra vita. Non vi sembra evidente che esistono alcune cose nelle quali confidiamo anche senza vederle?”.

 

Racconto segnalato da Saverio Sgroi

Cogitoetvolo