Di cosa noi non siamo Capaci

0

Mafia è non saper più dire/ viva Falcone, non può morire!

Siamo Capaci
“per non dimenticare”
delle foto in bianco e nero
col Falcone guerriero
da vantare da esibire:
viva Falcone, non può morire!

Siamo Capaci
di grandi vendette
tiriamo a freccette
sul compagno isolato
gli diciamo Sei sfigato,
hai commesso un gran reato
il reato di non mentire:
viva Falcone, non può morire!

Siamo Capaci
di truccare motori,
di chiedere favori,
falsificare firme;
ma che assurdo allarme,
mica questa è delinquenza,
questa è solo la semenza,
mafia è non saper più dire:
viva Falcone, non può morire!

Siamo Capaci
“per dimenticare”
delle foto a colori,
le nostre, di tempi migliori
in cui tutto va a meraviglia;
certo, c’era un parapiglia
sulla mafia tempo addietro,
ma è solo un ricordo tetro,
corri in fretta corri lesto
tutto è buono tutto è onesto,
basta un po’ rimbambinire:
viva Falcone, non può morire!

Siamo Capaci
in realtà
di nulla o di poco
di vane parole più fumo che fuoco;
forse il giusto sarebbe capire
forse dovremmo inorridire
Falcone è cenere e non si può seppellire
chissà se si può respirare o sentire
gridare su tutte le furie e con tutte le ire:
viva Falcone, non può morire!

Sabrina Sapienza

Scrittrice nel tempo-libro, a tempo perso, nel tempo disperso, nottetempo, in tutti i tempi dell'indicativo, in tempi di gloria, ai tempi del colera e delle mele, ma senza disdegnare l'altra frutta che tinge d'incanto i mercatini del bello e del vero; scrittrice, ad ogni modo, a modo mio.