Elogio di messenger

0

ARTICOLO GIA’ PUBBLICATO IL 29 MARZO 2008

Ci sei? Chi di voi non ha mai scritto almeno una volta queste due parole, usando messenger? E chi di voi, dopo averle scritte non ha atteso con impazienza che dall’altra parte dello schermo il nostro interlocutore rispondesse con un segnale di vita, magari con il fatidico trillo?

Ebbene sì, dopo il bell’articolo sull’elogio dell’emoticons, non poteva mancare una considerazione approfondita su uno degli strumenti di comunicazione più usati oggi, cioè messenger.

Perchè usiamo messenger? La prima risposta che mi sento di dare è: perchè siamo fatti per comunicare! Se poi pensiamo che messenger è gratuito (ovviamente se accediamo a internet con un collegamento ADSL flat), è rapido, è immediato, è diretto ed è anche molto "simpatico" e giovanile, ecco spiegato il segreto del suo successo.

Ma messenger non risolve il desiderio innato dell’uomo di comunicare con i suoi simili… E’ un grande strumento ma non può sostituire le forme tradizionali con cui due persone interagiscono tra di loro.

E’ ovvio che sia così. Vuoi mettere la bellezza di vedere il sorriso di chi ti parla mentre ti dice "Sono d’accordo, facciamo così"? Certo, ci sono sempre le emoticons che possono riprodurlo in modo virtuale ma il sorriso reale è tutta un’altra cosa.

E poi come faccio a capire se chi mi scrive una cosa triste è veramente triste e se mi scrive una frase allegra è veramente felice e se…. insomma, mi devo fidare che chi sta dall’altra parte del monitor sia proprio quello che io mi sto immaginando e neanche questo basta, perchè con tutta la buona volontà, a volte non ci si capisce proprio!!!

E’ pure vero che messenger è fenomenale per rimanere in contatto con molte persone, per conoscerne di nuove, per comunicare notizie veloci, per ricordare all’amico quella cosa che ho dimenticato di dirgli questa mattina a scuola; ed è anche vero che a volte con "mezza frase" scritta su messenger riesco a recuperare un gaffe fatta con la mia ragazza o con quel mio amico…

E allora? Allora viva messenger, soprattutto quando dopo una lunga chattata, i due si lasciano con una frase del tipo: "Allora, ci vediamo domani per un gelato"? Eh sì, perchè niente e nessuno potrà mai toglierci il piacere di stringere il legame con un amico gustando assieme un buonissimo gelato fresco e dissetante! 

 

 

Saverio Sgroi

Educatore con una grande passione per tutto quello che riguarda il mondo dei giovani, dai quali non finisco mai di imparare. Per loro e con loro mi sono imbarcato su questa nave di C&V, di cui sono stato il "capitano" fino alla fine del 2016. Poi ho lasciato la barca ai più giovani, con la convinzione che sapranno condurla verso porti sempre più prestigiosi.