Eros Ramazzotti – Ci parliamo da grandi

0

Ero in macchina, l’altro giorno, in autostrada. Tutto intorno vigneti, pochi alberi, qualche campo nel quale la terra era già stata rivoltata per essere pronta ad accogliere la nuova semina. Il tramonto rivestiva le campagne dell’interno della Sicilia di una luce metafisica, e forse per questo mi sono sentito ispirato.

A un certo punto dalla radio sono uscite le note del pianoforte di Eros Ramazzotti. Non sapevo ancora che la canzone che stavo ascoltando era tratta dal suo album di grandi successi e che era dedicata alla figlioletta Aurora e che era anche la colonna sonora del film Amore, Bugie & Calcetto.

Ci parliamo da grandi mi è sembrata un bell’inno a rapporti d’amore maturi, nei quali si parla guardandosi negli occhi, dove si è disposti a fare un passo indietro per il bene dell’altro. Vale verso tutti, i genitori, gli amici, la propria donna. Che vuol dire stare con una persona? Fare un viaggio, parlare per conoscersi, affrontare anche piccoli dolori e fatiche, e non solo sentirsi emotivamente appagati. Ed è bello che una canzone lo dica.

Prendi ora il più lungo respiro
punta gli occhi nei miei
ci parliamo da grandi davvero
se vuoi

C’è un dolore che è un viaggio da fare
che come viene andrà
ci soffio ma non può bastare
per ora resta qua? con me

C’è una cura che è fatta di bene
ma il bene che cos’è?
e’ la fatica di un passo indietro
per fare spazio a te

Vale una vita quest’istante segreto
che piega tutti e due
che di un silenzio fa un saluto
e da una fa due vie

Tu vai
tu corri io sto
tu chiedi io do
siamo grandi o no?!

Perchè tutto l’amore che prendi
un giorno lo ridai
quel giorno si diventa grandi
o grandi non si è mai

Tu vai
tu corri io sto
tu hai chiesto io do
siamo grandi o no?!

Tu corri io sto
se la vita lo chiede
siamo grandi o no?!

C’è un cammino che è l’unica scelta
che domani farai
ci parliamo da grandi stavolta
sei pronta allora vai?se vuoi

[youtube width=”590″ link=”http://www.youtube.com/watch?v=F0YajlTzgp8″]

Guido Vassallo

Insegno in una scuola media, ma la cosa che mi piace di più è imparare. Per questo leggo, per questo parlo con la gente e mi stupisco ogni volta dell'infinità dello spirito umano.