Facciamo qualcosa per cambiare

0

Ogni fine settimana su qualsiasi giornale troviamo pagine e pagine di cronaca riguardo le stragi sulle strade. Qualche settimana fa un giornale locale titolava “Sabato di sangue sulle strade: in Sicilia 5 morti”, un altro quotidiano riportava questa notizia: “nel fossato con l’ auto dopo la notte di festa. Muoiono tre ragazzi”; potrei continuare all’infinito con notizie del genere ma preferisco non farlo per aggiungere qualche riflessione.

Le cause di questi incidenti sono quasi sempre droga e alcool, perché oggi purtroppo certe persone per assaporare il divertimento hanno bisogno di queste cose che non fanno altro che farle “sballare” e distruggere la loro vita e quella degli altri quando si mettono alla guida. Mi chiedo perché si ricorre agli stupefacenti per divertirsi o all’alcool. La risposta penso sia facile: se ci sono questi ragazzi la colpa è della società in cui viviamo oggi che crea insoddisfazioni e porta i ragazzi a bere, a fumare, a drogarsi per trovare nuovi stimoli e per divertirsi. Ma è sbagliato perdere la testa perché così non ci si diverte, anzi si combinano solo guai.

E poi le conseguenze chi le paga? Le pagano i genitori che si ritrovano senza un figlio che perde la vita in una maniera assurda, le pagano le povere persone che magari si trovano per strada proprio quando qualche pazzo sbanda con la macchina venendogli contro.

Per evitare questo che si può fare? Il governo, le regioni, i singoli comuni la loro parte la fanno con le varie leggi e iniziative. Qualcuno potrebbe pensare che fanno poco, ma oltre non possono andare perché dietro l’alcool e la droga oggi c’è un vero e proprio business e adottando misure come il proibizionismo andrebbero ad attaccare sistemi troppo delicati e complessi.

E allora la cosa giusta da fare è cambiare la società di oggi. Chi fa parte della società? Noi! Sta a noi cambiare, è giusto venire nelle scuole a fare campagna di sensibilizzazione, è giusto dare ai minorenni aranciata piuttosto che “qualcosa di forte”, sono giusti i continui messaggi contro droga e alcool in discoteca tra una canzone e l’altra, è giusto aumentare i controlli, ma si può fare di più.

Ad esempio, secondo me va attuata un’informazione martellante per toccare la coscienza di questi ragazzi, devono leggere quello che succede ogni fine settimana, devono sentirlo ai telegiornali perché oggi i ragazzi non lo sanno cosa succede, perché non si seguono più i tg e nemmeno si comprano più giornali (colpa anche di qualche genitore che dovrebbe insistere un po’ di più su certe cose).

Secondo voi cosa si può fare? Sono solo un povero illuso a pensare che ancora qualcosa  può cambiare?