Fedeltà: per tutta la vita!

0

Sempre più l’amore fedele sembra un rottame d’altri tempi. Come ritrovare il senso dello stare insieme? Fedeltà: è una parola che sembra antiquata e pronunciarla oggi fa paura! Chi, io? Fedeltà a chi? E perchè?

Dal vocabolario. Fedeltà: costante rispondenza alla fiducia accordata da altri o ad un impegno liberamente assunto. Rispondenza alla verità, alla realtà dei fatti; conformità all’originale.

Si tratta di un mio per sempre alla persona amata, all’impegno preso! Essere fedeli significa crescere insieme in questo dono reciproco che è iniziato quando ho detto “”e che si dispiegherà sempre di più col passare degli anni. Ci vuole tempo per crescere, per costruirsi, si tratta di un progetto da inventare insieme: è poter dire all’altro: “Qualunque cosa succeda io sarò con te, nei tuoi momenti felici e in quelli tristi”.

Se la fedeltà è un cammino, una costruzione, devo imparare a rispettare quei segnali che mi aiutano a restare fedele e a camminare dritto. L’indifferenza verso l’altro ucciderà la fedeltà: non avere un po’ di tempo da dedicargli, mettere prima di tutto la mia carriera, la mia realizzazione personale, le mie attività sportive, musicali… i miei amici… “Sono libero, voglio conservare la mia libertà”,… A poco a poco la comunicazione non esiste più, ognuno vive per se stesso invece di vivere per l’altro e a questo punto, insoddisfatti e messi davanti alle molteplici tentazioni della vita, si è tentati di rompere la fedeltà promessa. Questo vale nel matrimonio, ma non solo: vale per tutto nella vita!

Non va sottovalutata una «custodia» sul nostro cuore, sui nostri occhi, sul nostro corpo e sul nostro linguaggio per preservare la nostra fedeltà come si preserva un tesoro prezioso a cui teniamo molto. Le tentazioni del mondo in cui viviamo sono forti : pornografia ostentata, banalizzazione dell’atto sessuale, ricerca del piacere per se stesso, provocazioni della moda, film che danno valore all’infedeltà…

La “fedeltà appare come il segno della capacità dell’amore di ogni essere umano di farsi decisione definitiva ed irrevocabile, così da impegnare per tutta la vita, in eterno! L’attitudine ad affrontare e superare la sfida della durata (perchè di sfida si tratta) rappresenta il suggello definitivo dell’amore.” (R.Guardini) È la virtù che permette di continuare a starci quando il “per sempre”, declinato nel giorno dopo giorno, assume le forme della crisi, dell’errore, della fatica? Si, possiamo dire che la fedeltà è la virtù di chi mantiene le promesse.

Io non amo una persona (o quel progetto di vita) perchè stiamo bene insieme o mi piace e basta,  ma…continuo a starci e a perseguire quell’impegno perchè l’amo, perchè è la ragione della mia vita. E…nel caso in cui ci siano difficoltà? Ecco che proprio qui sta il senso della fedeltà: nei momenti difficili, proprio perchè sono difficili e comportano un atto di virtù, continuo per fedeltà, sapendo che poi il momento difficile termina! L’amore implica un dono di sé, una sorta di estensione di sé che richiede un profondo ed autentico senso di responsabilità. Ma…ne vale veramente la pena!

Oggi sono tante le infedeltà, i no agli impegni presi. Ma secondo voi, quali sono le prassi che si possono pensare per alimentare e far crescere nei giovani e nei giovanissimi la virtù della fedeltà?

Laureato in scienze della comunicazione e si occupa di comunicazione e relazione con i media in vari campi: scrive su Chiesa, giovani, cultura e società. E' formatore al centro Elis, di ragazzi delle scuole superiori. Ama molto stare con i giovani ed è molto appassionato del mondo degli adolescenti.