Fireproof – A prova di fuoco

0

Un film di Alex Kendrick. Con Kirk Cameron, Erin Bethea, Blake Bailey, Ken Bevel, Anthony Brown. Drammatico, – USA 2008

Caleb Holt, un vigile del fuoco, vive tenendo sempre in mente una massima del padre: “Mai lasciare indietro il tuo compagno”. Mentre sul lavoro questo gli viene naturale, per quel che riguarda il suo matrimonio e quindi sua moglie, tutto diventa più complicato. Il suo matrimonio sta andando in frantumi, la moglie vuole divorziare dopo dieci anni d’unione, ma lui non molla, vuole fare ancora un tentativo…

“Ho imparato che non si deve mai abbandonare il proprio compagno, soprattutto in un incendio”. Questa è una delle battute più significative, ma anche il leitmotiv di “Fireproof”, film americano indipendente, uscito a fine 2008 e appartenente ad un genere difficile da etichettare poichè racchiude in sé dramma, romanticismo, azione e anche qualche momento di comicità. Il tutto arricchito da una bellissima colonna sonora.

Protagonista è Kirk Cameron famoso al grande pubblico per il personaggio di Mike Seaver nella sit-com di successo “Genitori in blue jeans” (in onda dal 1985 al 1992) che qui interpreta in modo impeccabile Caleb Holt, un capitano dei vigili del fuoco di Albany (Georgia), persona molto apprezzata e stimata nel suo ambiente di lavoro. Diversa la situazione a casa, dove i problemi con la moglie Catherine, dopo 7 anni di matrimonio arrivano ad un punto di non ritorno. Entrambi sono decisi per il divorzio, ma le cose cambiano quando il padre di Caleb chiede al figlio un ultimo sforzo prima della definitiva separazione, quello di leggere un diario che lo occuperà per 40 giorni e del quale dovrà seguirne i suggerimenti per cercare di riconquistare il cuore della moglie.

Il film affronta la tematica dell’amore coniugale in un modo assolutamente nuovo e per nulla superficiale, proponendo numerosi spunti di riflessione e opponendosi alla logica moderna che vuole che tutto venga vissuto solo sull’onda del sentimento, che è per sua natura volubile e soggetto a continui cambiamenti. Focalizza in particolare l’attenzione sulle difficoltà che nascono tra marito e moglie e di quanto si debba impegnarsi giorno dopo giorno per far funzionare un matrimonio. Inoltre il film sottolinea quanto oggi più che mai sia importante perseverare con coerenza e costanza nelle proprie scelte e sforzarsi di mantenerle piuttosto che trovare una nuova e più rapida alternativa appena sorgono i primi problemi.

La pellicola scritta e prodotta dai fratelli Stephen ed Alex Kendrick, e diretta dallo stesso Alex, è un film low cost il cui successo è stato possibile grazie soprattutto al lavoro di un cospicuo numero di volontari della chiesa battista della Georgia che hanno partecipato per realizzare un prodotto corale in cui tutti credevano profondamente. La risposta al botteghino in America è stata significativa e il regista si è detto molto soddisfatto considerando la scarsa pubblicità e i costi limitati. Kendrick ha anche aggiunto che il film ha risposto alle esigenze di quella grossissima fetta di pubblico americano e non solo, che, spesso e volentieri è costretta a subire passivamente le logiche delle majors hollywoodiane miliardarie caratterizzate da sceneggiature banali, messaggi superficiali e mode del momento.

 

 [youtube width=”590″ link=”http://www.youtube.com/watch?v=M5lSu6GkC2k”]

 

Cogitoetvolo