Fisica dei supereroi

0

Nel 1998 l’Università  del  Minnesota introdusse “i seminari per matricole”, corsi brevi nei quali i professori sono incoraggiati a tenere lezioni su argomenti originali agli studenti appena arrivati. Nell’ambito di questa iniziativa, nel 2001 James Kakalios , professore di Fisica e Astronomia, tenne un seminario dal titolo: “Tutto ciò che so della scienza l’ho imparato dai fumetti”. In questo seminario il prof Kakalios affrontava i problemi di fisica facendo esempi tratti dai personaggi dei fumetti ;da allora i suoi seminari  sono seguiti da migliaia di studenti.

Ispirandosi a quelle lezioni, James Kakalios ha scritto questo simpatico libro, edito in Italia da Einaudi, che in maniera semplice ed originale spiega al lettore la Fisica classica e moderna. La semplicità del libro è spiegata dallo stesso Autore nella prefazione: “Ma per questo libro è necessario solo riconoscere che 1/2+1/2=1.”(p.XII)

Il lettore è condotto nei segreti della Fisica in maniera avvincente.
Per spiegare le forze e il movimento, si riflette sulle avventure di Superman e ci si chiede:  “che velocità iniziale deve avere Superman saltando dal marciapiede per raggiungere l’altezza di 200 metri?”(p.31)

Leggendo il libro si scopre che la Teoria della Relatività di Einstein può essere studiata a partire dai fumetti di Flash.
Per parlare dell’Elettrostatica si parte da Electro, personaggio delle avventure di Spider-Man:”che cosa significa avere dei “poteri elettrici” che consentono di lanciare fulmini contro la polizia e i supereroi in costume?”(p.206)

Il magnetismo e la legge di Faraday sono nascosti nelle avventure degli X-Men: “se la maggior parte dei materiali non ha campi magnetici netti perché i rispettivi campi magnetici sono accoppiati, come è possibile che Magneto faccia levitare se stesso e altre persone?” (p.234).

La produzione cinematografica recente ha portato sul grande schermo le avventure dei personaggi della storia dei fumetti unificando in qualche modo diverse generazioni;per questo adulti lettori di vecchi albi e adolescenti appassionati della saga di Superman e Spider-Man trovano in questo libro un terreno comune per parlare della Fisica e della  Meccanica quantistica in maniera appassionante e allo stesso tempo leggera.

Alla fine di questo viaggio affascinante nella Fisica e nel mondo dei supereroi si raggiungono delle conclusioni importanti sul senso della scienza e della tecnica: “Se lo studio del mondo naturale ci ha insegnato qualcosa, è che, diversamente da Hulk, più siamo intelligenti, più diventiamo forti. Ora che avete finito questo libro, forse anche voi vi sentite un po’ più forti, se non nei muscoli, almeno nella mente. E’ la nostra intelligenza a darci qual vantaggio competitivo che ci ha permesso di diventare la specie dominante sul pianeta. Non siamo veloci come il puma, non sappiamo volare come gli uccelli, ne siamo forti come l’orso o indistruttibili come lo scarafaggio. In altre parole, il nostro superpotere è l’intelligenza. Come disse Niels Bohr, pioniere della meccanica quantistica, la conoscenza in se stessa è la base della civiltà”.

L’ottimismo alla base di tutte le avventure dei fumetti si ritrova anche nella ricerca scientifica, perché entrambe promettono che supereremo le nostre difficoltà fisiche e miglioreremo il mondo. Sta a noi decidere come applicare la scienza, se per combattere la fame e curare le malattie o per costruire un esercito di robot assassini. Per avere una guida all’uso saggio ed etico della nostra conoscenza, non è una cattiva idea ispirarsi alle storie dei fumetti. E questo è vero oggi come tanti anni fa, quando su “Amazing Fantasy” n.15 Ben Parker disse a suo nipote Peter: “Da un grande potere derivano grandi responsabilità”.

Ma la responsabilità di che cosa? Una risposta è stata data dall’Uomo di domani nella storia The Last Days of Superman, su “Superman” n.156. Credendo di essere sul punto di morire per un’infezione del virus X (un falso allarme, per fortuna), Superman incise sulla Luna, con la vista calorifica, un messaggio di addio ai terrestri, che avrebbero dovuto scoprirlo dopo la sua scomparsa. Le sue ultime parole per gli abitanti del suo pianeta d’adozione furono:
“Ogni uomo che fa del bene agli altri è un Superman”.
Face front, true believer! (pp 364-365).

Se pensavate che le avventure dei vostri supereroi erano solo sciocchezze è arrivato il momento di ricredervi!

 

SCHEDA DEL LIBRO
Titolo: Fisica dei supereroi
Autore: James Kakalios
Genere: Saggio
Editore: Einaudi
Età minima consigliata: 13 anni
Pagine: 395
Cogitoetvolo