I colori del cielo

0

Claudia Lojacono dedica il suo primo brano poetico ai nonni, che con affetto e saggezza ci insegnano a crescere

Sono i nonni, sembrano gnomi
raccontano favole, cullano i cuori

portano gioia, cacciano la malinconia
sono la cura di qualsiasi malattia

a volte sono severi e un po’ imbronciati
ma da loro saremo sempre coccolati.

Raccontano la vita come una salita
indicandoci sempre la giusta via d’uscita

sono vecchi cantori, dei ricordi i custodi
parlano e cantano di racconti e valori

sono artefici di storie e avventure
incantano i bimbi con le vecchie culture

sicuri come scrigni, sono i nostri libri antichi,
sanno conservare tutte le cose che dici

fragili ma sempre forti, profumano di vissuto
quando stai accanto a loro sei sempre sostenuto.

Pensiamo siano eterni ed invincibili
ma tutt’a un tratto sfumano in nuvole invisibili

quando salgono in cielo dove tutto è più blu
ci guardano da lassù proteggendoci ancor di più

se ne vanno lasciando un’enorme tristezza
donando al cuor nostro un’infinita dolcezza

si diventa tristi, malinconici e dispersi
perchè ci si rende conto che senza di loro si è persi.

Sono l’antico, il recente, il nuovo e il futuro
sappiamo bene che senza di loro per noi sarà tutto più duro

dobbiam ben ricordarci che saranno sempre il nostro pilastro
altrimenti la nostra vita diverrà un disastro

li chiaman nonni, sembran degli gnomi, ma sono i nostri giganti buoni
son forti, saggi, colti e dolci, ci han insegnato pure a coltivar gli orti.

Dal cielo sappiam bene che vedono le nostre pene
che ci veglian sempre e ci vogliono un gran bene.

A tutti i nonni del mondo, siete il nostro tutto tondo
l’inizio, la fine, il centro, siam sempre stati il vostro epicentro
con voi tutto inizia e finisce ma sappiate che sarete sempre nelle nostre vite.

Cogitoetvolo

Cogitoetvolo è un sito rivolto a chi non accetta luoghi comuni, vuole pensare con la propria testa e soprattutto essere protagonista del presente.