I falò dell’autunno

0

Gli amori e i tradimenti di una coppia. Sullo sfondo le due guerre mondiali.

Amore e guerra sono ingredienti essenziali nei romanzi di Irène Némirovsky. Amori travagliati, dove l’infedeltà non è mai smargiassa e la fedeltà mai candida e ingenua. Si entra nei cuori dei personaggi e vi si scoprono le pieghe più recondite i chiaroscuri. Le vicende storiche fanno sempre da sfondo alla storia delle famiglia, dei singoli: è su di loro che si accendono i riflettori, mentre laggiù in fondo crollano i mercati, vengono bombardate le città, i politici disegnano le sorti di paesi e continenti.

Ne I falò dell’autunno Thèrese e Bernard crescono insieme e non si accorgono subito amarsi. Lei va giovanissima in sposa a un cugino, Martial. Lui, non ancora diciottenne, decide di arruolarsi come volontario nell’esercito, attratto dai valori patriottici della difesa della patria, impegnata nella dura prima guerra mondiale. Sprezzante del pericolo, sordo alle remore della madre ansiosa, Bernard parte per il fronte, per dimostrare al mondo il suo coraggio. Torna sfrontato, sicuro di sè, privo di scrupoli morali, pronto a tutto pur di avere successo nella vita. Si mette in affari con un politico corrotto e temerario. E ritrova Thèrese, rimasta vedova ancora nel fiore dell’età. Una donna semplice e forte, disposta a stargli accanto nonostante tutto…

La vita di coppia non è facile, nella vita come nei romanzi. Leggere di questi personaggi che si amano, si cercano, si allontanano, si ritrovano, fa bene. Aiuta a ripulire la fantasia dall’idillio di amori ‘romanzeschi’ e trasfigurati che nella vita reale raramente si incontrano. I falò dell’autunno sono i fuochi che nei campi i contadini appiccano per bruciare le stoppie del grano già mietuto. Le ceneri di questi fuochi si trasformano in una nuova fecondità per la terra. Allo stesso modo il fuoco delle passioni, del dolore, se controllato, purifica l’amore, lo rende più forte, più saldo, più fecondo, più fedele.

SCHEDA DEL LIBRO
Titolo: I falò dell’autunno
Autore: Irène Némirovsky
Genere: Romanzo
Editore: Adelphi
Età minima consigliata: 16 anni
Pagine: 240
Guido Vassallo

Insegno in una scuola media, ma la cosa che mi piace di più è imparare. Per questo leggo, per questo parlo con la gente e mi stupisco ogni volta dell'infinità dello spirito umano.