I have a dream…

0

Alla domanda “ti capita di sentirti triste?” nove adolescenti su dieci rispondono di sì. Perché? Se poi quello è il periodo della vita che tutti ricordano con più piacere?

Avanzo una ipotesi che, però, è tutta da verificare: si sogna di meno.

Un ragazzo che lavora come cameriere per mettere da parte i soldi necessari per un biglietto di treno, che affronta uno scomodo viaggio di molte ore per andare a trovare una amica conosciuta l’anno prima in montagna. Un sogno.
E invece no: “ci vediamo su msn, casomai prendo un low cost e sono lì da te”.

Seduta al tavolo della cucina, dopo una lunga giornata di lavoro, una madre scrive al figlio che studia in una università lontana: la penna bic solca un foglio di quaderno, l’odore di quella cucina impregna la carta. “Caro Seby, mi piacerebbe raccontarti della festa di tuo fratello, dei mandorli che sono già in fiore e della festa patronale, ma abbiamo avuto gli zii a cena e devo ancora sistemare la cucina. Ti scriverò più avanti con calma. Intanto però ti mando alcune foglie dell’ulivo del giardino che ho raccolto per te, per farti sentire un po’ l’aria di casa?”
E invece, un sms: qui tt ok. 1 bacio. tvtb mamy.

Quattro compagni di scuola si incontrano tutti i pomeriggi per provare alcune canzoni dei Pink Floyd da cantare al festival di fine anno della scuola. Ma uno di loro desidera segretamente conquistare il cuore di Lucrezia, la ragazza più bella dell’universo che va in IV C e ama alla follia i mitici Pink. Per questo da molti giorni si esercita ogni sera nell’assolo di Comfortable Numb, e già ha i calli sui polpastrelli, a forza di picchiare sulle dure corde di metallo della sua Fender.
Non ci pensa neanche all’ultima release del Guitar Hero?

Al grido di tutto e subito! si coltivano sempre meno speranze e sogni (e le fatiche per realizzarli?). Apriamo invece i nostri cassetti, e tiriamo fuori piccoli e grandi sogni! Non teniamoli nascosti a marcire, perché la speranza è il sale della vita.

Se volete, lasciate un commento col vostro sogno. Mentre ci pensate ascoltate questa bella canzone di Vecchioni:

 

[youtube width=”580″ link=”http://www.youtube.com/watch?v=ebZKq4_fVow”]

 

Guido Vassallo

Insegno in una scuola media, ma la cosa che mi piace di più è imparare. Per questo leggo, per questo parlo con la gente e mi stupisco ogni volta dell'infinità dello spirito umano.