Il mio bambino, lo amo!

0

Il “No” di una voce che canta contro l’aborto è tassativo: “…e lui non sa che tu vuoi buttarlo via… il figlio che non vuoi è già con noi“.

Sono forti le parole di questo testo che descrive la sensazione di un ragazzo che sta diventando padre, che ha questa voglia di proteggere il bambino che ha concepito: “Risalirò col suo peso sul petto come una carpa il fiume… mi spalmerò sulla faccia il rossetto per farlo ridere” Quando nasce un bimbo si fa di tutto per farlo ridere anche con cose un po’ sceme.

Lui vive in te è il titolo della canzone scritta da Nek contro l’aborto e uscita nell’ormai lontano 1993, a Sanremo; non l’avevo mai sentita!

Nel suo testo fa trasparire il bello del bambino che beve dal seno materno…quel calore che da un batuffolo così piccolo può scaturire e l’amore che può avere un padre dal momento in cui scopre di aver concepito un figlio! No all’aborto…”LUI VIVE IN TE”.

Ma non voglio aggiungere altro a queste belle parole! Ecco il testo e qualche immagine, perché l’occhio vuole sempre la sua parte. In silenzio vi auguro un  buon ascolto!

 

[youtube width=”590″ link=”http://www.youtube.com/watch?v=J0kSlTPmXgU”]

Risalirò col suo peso sul petto
come una carpa il fiume
mi spalmerò sulla faccia il rossetto
per farlo ridere
per lui poi comprerò sacchetti di pop-corn
potrà spargerli in macchina
per lui non fumerò a quattro zampe andrò
e lo aiuterò a crescere.

Lui vive in te
si muove in te
con mani cucciole
è in te
respira in te gioca e non sa
che tu vuoi buttarlo via.

Gli taglierò una pistola di legno
gli insegnerò a parlare
la sera poi con noi due farà il bagno
e vi insaponerò
Per lui mi cambierò, la notte ci sarò
perchè non resti solo mai
per lui lavorerò, la moto venderò e lo proteggerò aiutami.

Lui vive in te
Lui vive in te
o sta provandoci
è in te, si scalda in te
dorme o chissa’, lui sta gia’ ascoltandoci.

Lui si accuccerà
dai tuoi seni berrà
con i pugni vicini
tra noi dormirà un po’ scalcerà
saremo i cuscini noi due.

Con gli occhi chiusi lui
la vita afferra già
il figlio che non vuoi
è già con noi.

Lui vive in te
si culla in te
con i tuoi battiti
è in te
lui nuota in te
gioca chissà… è lui il figlio che non vuoi.

 

Laureato in scienze della comunicazione e si occupa di comunicazione e relazione con i media in vari campi: scrive su Chiesa, giovani, cultura e società. E' formatore al centro Elis, di ragazzi delle scuole superiori. Ama molto stare con i giovani ed è molto appassionato del mondo degli adolescenti.