Aquila Nera e i Sette Sapienti di Erenil

0

I ‘veri’ mondi fantastici nascono nelle menti visionarie di pochi scrittori ispirati. Sono ‘veri’ anche se si trovano in una non ben definita Terra di Mezzo o tra un binario e l’altro dell’affollata stazione di King’s Cross, perché vi si svolgono avventure che, pur essendo costellate di animali che non si danno in natura, stregoni e bacchette magiche, anelli del potere, ecc., il lettore in carne ed ossa crede di vivere realmente: i sentimenti, gli affetti, i drammi interiori, sono autentici. Se non è così è tutta una pagliacciata superficiale.

E che luogo è più… fantastico della Sicilia, con la sua storia e le sue tradizioni, la sua natura e la sua gente? Nulla di strano che diventi teatro di una vicenda fantascientifica.

Ci siamo imbattuti in un romanzo di prossima pubblicazione che dorme ancora nel cassetto del suo autore, il palermitano Fulvio Di Blasi, in attesa di un editore che vada a svegliarlo…

Aquila Nera e i Sette Sapienti di Erenil è la storia di Marco e i suoi amici, un gruppo di liceali palermitani, che improvvisamente scoprono di essere i protagonisti di una misteriosa Leggenda che sta per compiersi. Sogni ricorrenti e inquietanti cominciano a disturbare il loro sonno e una curiosa ragazza dai capelli rossi di nome Laila comincia a frequentare il loro gruppo e a scrutarli con i suoi occhi dolci e al tempo stesso decisi. Nel frattempo il gruppo di scienziati guidato da Giuseppe Liogi, durante alcune complicate ricerche sulla forza gravitazionale, si imbatte in alcune alterazioni atmosferiche molto sospette: qualcuno sta cercando di sbarcare sulla terra, e le sue intenzioni non devono essere tanto pacifiche… Le vicende dei ragazzi siciliani e degli scienziati si intrecciano in una storia che alterna momenti di spensieratezza giovanile a momenti di tensione. E ovviamente non mancano le scene di guerra.

Ogni libro prima di misurarsi con il consenso del grande pubblico è ancora un esperimento. Ed è apprezzabile, nell’esperimento di Fulvio Di Blasi, il tentativo, a nostro giudizio riuscito, di portare avanti la storia su due piani, quello del mondo reale, la semplice ma ricca vita quotidiana che procede ignara delle minacce che incombono sul mondo, e quello dei sacrifici e delle audaci imprese di chi cerca di rimandare (e, se sarà possibile, evitare) la catastrofe. Esercizio, di ispirazione chiaramente harrypotteriana, certamente più audace rispetto alla, pur sempre impegnativa, creazione di un intero mondo fantastico con le sue regole e la sua storia.

Il romanzo, col suo linguaggio fresco e giovanile, veicola valori come l’amicizia, l’audacia, la responsabilità. Il tempo, l’esperienza e l’incoraggiamento dei lettori certamente aiuteranno l’autore a smussare qualche piccola sbavatura di stile del tutto giustificabile se si pensa che, pur avendo una certa dimestichezza con la carta stampata, è la prima volta che si cimenta con la narrativa. Tanto più che il volume è solo il primo di una saga che si preannuncia avvincente…

N.B. Per ovvi motivi di riservatezza non possiamo rivelare molto di più sul libro, che è ancora in gestazione in attesa della versione definitiva che andrà in stampa. Ci rendiamo conto che non è molto corretto recensire un libro che ancora non esiste e ce ne scusiamo. Questo breve articolo serve solo per stimolare la curiosità dei futuri lettori e per invitarli a visitare il website www.blackeagleadventures.com. Si tratta del sito ufficiale italiano-inglese di Aquila Nera dove è possibile leggere alcuni stralci del libro e collegarsi ai blog dell’autore.

 

SCHEDA DEL LIBRO
Titolo: Aquila Nera e i Sette Sapienti di Erenil
Autore: Fulvio Di Blasi
Genere: Fantascienza
Editore: Phronesis
Età minima consigliata: 16 anni
Pagine: 448
Guido Vassallo

Insegno in una scuola media, ma la cosa che mi piace di più è imparare. Per questo leggo, per questo parlo con la gente e mi stupisco ogni volta dell'infinità dello spirito umano.