La linea d’ombra

0

Il protagonista è un mozzo stanco del suo lavoro, di tanto navigare, di puzzare di pesce, di non avere un amore. Stanco di avere una vita che dipende dal tempo, dalle correnti, stanco di spendere gli anni sui pochi metri quadrati di un peschereccio. E’ la storia di un uomo che a un certo punto vuole tirarsi indietro, compiere una svolta, dare un taglio al passato: non sa nemmeno lui perché e per cosa?

Ad un tratto l’imprevista proposta: non solo diventare capitano di un peschereccio ma anche farci un viaggio da panico. Attraversare l’oceano per una missione disperata che nessuno vuole compiere. Pazzesco ma alla proposta la risposta è sì.
E’ l’inatteso inizio di un’avventura che rasenta mille pericoli e la stessa morte e che fa prendere coscienza dei propri limiti e oltrepassare quella linea d’ombra quel confine inafferrabile che è il passaggio tra il ragazzo e l’uomo.

Un romanzo che prende il lettore e che insegna parecchio. Cosa fa dire di sì? Cosa spinge a riprendere le redini di un’impresa che si stava mollando? Quali meccanismi scattano in un uomo in quei momenti? Che strani gli uomini che il facile stanca e l’eroico fa librare in volo?

 

SCHEDA DEL LIBRO
Titolo: La linea d’ombra
Autore: Joseph Conrad
Genere: Avventura
Editore: Garzanti
Età minima consigliata: 16 anni
Pagine: 100
Saverio Sgroi

Educatore e giornalista, con una grande passione per tutto quello che riguarda il mondo degli adolescenti, dai quali non finisco mai di imparare. Per loro e con loro mi sono imbarcato su questa nave di C&V, di cui sono il "capitano". Ma come tutti i capitani, non potrei nulla senza una grande squadra ;-)