La peggiore settimana della mia vita

0

Un film di Alessandro Genovesi. Con Fabio De Luigi, Cristina Capotondi, Alessandro Siani, Monica Guerritore, Antonio Catania, Arisa. Distribuzione: Warner Bros. Paese: Italia. Durata 93 Min. Uscita 28 Ottobre 2011.

Paolo e Margherita stanno per sposarsi. Paolo ha quarant’anni, vive a Milano, ha un lavoro che gli piace e un amico di nome Ivano che gli farà anche da testimone. Margherita invece di anni ne ha trenta, fa il veterinario e si porta in dote una famiglia eccentricamente borghese che vive in un’austera villa sul lago di Como. Forse a causa della soggezione che ha nei confronti dei genitori di Margherita, e probabilmente anche per l’agitazione di dover pronunciare a breve il fatidico sì, fin dall’inizio della settimana Paolo entra in un vortice di tragicomici eventi.

La commedia di Alessandro Genovesi, con Fabio De Luigi e Cristiana Capotondi, vuole fare un “Ti presento i miei” all’italiana. Sette quadretti, uno per ogni giorno: l’ultima settimana prima del matrimonio tra Paolo e Margherita. Il tutto visto con gli occhi di Paolo, sposo sincero e pasticcione, che cerca di ingraziarsi i suoceri ansiosi, irritabili e bizzarri, tra amici combinaguai, e vecchie spasimanti che ritornano all’attacco per impedire la cerimonia.

Il film scorre in maniera abbastanza fresca, con alcune punte di estrema comicità, e diversi passaggi che scadono nel cattivo gusto. La trama è costruita in maniera episodica, a dire il vero con poca originalità e troppi cliché. Tante gag prematrimoniali, si va di male in peggio ma in modo frammentario, fino a un culmine che è narrativamente ed emotivamente abbastanza povero. Questo fa uscire dalla sala con un certo retrogusto di insoddisfazione. Un maggiore lavoro tematico e sostanziale sulla sceneggiatura avrebbe reso il film non solo un insieme di gag una dietro l’altra, ma una vera storia, con una maturazione interiore significativa dei personaggi.

Ciononostante, la recitazione di Fabio De Luigi è ottima, come quella di Antonio Catania, che fa il suocero lunatico e suscettibile. Alcuni equilibri comici tra i due attori sono strepitosi. Assolutamente esilarante la sequenza della prima cena a casa della sposa. Convince di meno Alessandro Siani, testimone napoletano dello sposo, ma è il personaggio che interpreta ad avere poco mordente sulla storia. Brave le interpreti femminili, tra cui figura in una piccola parte anche la cantante Arisa.

[youtube width=”590″ link=”http://www.youtube.com/watch?v=DmyB1xQd6mc”]