La sirena di Lampedusa

0

È ormai chiaro che la storia della sirena rinvenuta in mare è tutta una bufala.
Per chi non lo sapesse, il 7 Agosto, durante la ricerca dei corpi degli immigrati scomparsi nel mare di Lampedusa, un gruppo di sommozzatori avrebbe avvistato nientepopodimeno che il cadavere di una sirena! “Una scoperta convolgente! Un ritrovamento che può riscrivere la storia” diranno alcuni espertissimi scienziati. Eppure qualche San Tommaso mette in moto la mente e, in breve tempo, trova le prove della non veridicità della vicenda.

Un filmato dimostra che la sirena divenuta famosa nel web non è un autentico esemplare di donna-pesce, e neanche il lavoro di un abile grafico, bensì una rielaborazione della Disney. Esatto. Per produrre uno dei famosi film “Pirati dei Caraibi”, la Disney ha realizzato delle sirene molto suggestive. Quella immortalata nella famosa fotografia è per l’appunto una gran bella ricostruzione.

Ma perché scrivo di una delle tante bufale che girano per il web? Perchè mai una sirena dovrebbe attirare la mia attenzione?
Intanto questa non è una bufala credibile. Viene tirato in mezzo un personaggio mitologico. Difficile cascarci! Eppure la notizia ha scosso il web… È mai possibile che il ritrovamento di una sirena nel mare di Lampedusa attiri l’attenzione della gente più di quanto faccia la notizia del ritrovamento dei cadaveri degli immigrati?
Eppure è lo stesso mare! Perché una sirena fa più rumore di migliaia di uomini veri ? Perché un’evidente stupidaggine attira l’attenzione di tanta gente? Perché?

Siamo forse tanti pecoroni che credono a tutto? O forse non sappiamo dare alle notizie la giusta rilevanza?

L’argomento ‘Immigrati’ negli ultimi tempi viene spesso riportato dai media. Ma si parla solo di numeri. “Duemila immigrati sono sbarcati oggi in Sicilia. Tra loro 2 donne incinte e 5 neonati”. Sono ormai abituato a queste notizie. Ma appena si pensa a trovare delle soluzioni efficaci a queste sciagure di mare sentiamo solamente commenti inutili e spesso razzisti. A quando la fine del problema?

Forse l’opinione pubblica andrebbe sensibilizzata al rispetto dei problemi che affliggono anche gli altri popoli. Non solo l’Aquila, l’Emilia e via dicendo… La gente sembra troppo distante dal problema. “Gli immigrati devono tornare al loro paese!” E ancora “Ci rubano il lavoro”. Ma stiamo scherzando? Questi poveracci arrivano in Italia dopo lunghi viaggi e terribili storie alle spalle, e noi ci preoccupiamo se qualche ragazzo senegalese venda ‘al posto nostro’ cianfrusaglie in spiaggia o addirittura che qualche siriano possa lavare i vetri delle automobili al semaforo, ‘al posto nostro’? Magari a volte possono essere irritanti quando stiamo prendendo il sole o stiamo aspettando il verde all’incrocio. Ma sono esagerati determinati atteggiamenti razzisti nei confronti degli immigrati. Viviamo in una società civile? Persino gli antichi Greci avevano un sacro rispetto per gli ospiti. Se qualcuno chiedeva asilo veniva trattato come uno di famiglia. Da noi invece chi soccorre gli immigrati in mare è un eroe. Dovrebbe essere normale. Invece si parla di fatti eccezionali. Avvenimenti persino controlegge.

Ecco perché mi colpisce l’attenzione data al ritrovamento del cadavere di una sirena. Un’evidente bufala fa più notizia del ritrovamento di veri cadaveri.
Oppure la sirena di Lampedusa è una furbata di qualcuno che, cosciente dell’orientamento pubblico, vuole attirare le attenzioni sull’isola?

Francesco Pirrotta

Sono uno studente di ingegneria. Amo la matematica, la lettura, la scrittura, l'attualità, lo sport e la politica. Sono un sognatore: sto coi piedi per terra, ma con gli occhi all'insù. La penna, per me, è solo uno dei modi che ho per migliorare il mondo.