L’equilibrista

0

“L’Equilibrista: un viaggio alla riscoperta dei valori più autentici della vita” è il primo piccolo grande capolavoro dell’esordiente scrittrice G.C. White, pubblicato il 25 febbraio 2013 e acquistabile esclusivamente online al seguente indirizzo:

http://www.lulu.com/shop/gc-white/lequilibrista/paperback/product-20716500.html

La protagonista è una giovane ragazza di 26 anni di nome Alex che, stanca della solita vita monotona e dell’abituale routine quotidiana che continua a vivere nel suo paese, la Sicilia (che ama con tutto il cuore e forse anche di più), con le difficoltà e le problematiche odierne in ambito lavorativo, sociale ed economico, decide di dare una svolta alla sua vita e di partire. Partire per conoscere meglio se stessa e per rispondere a numerose domande sul suo futuro, per capire veramente cosa lei vuole dalla sua vita e cosa effettivamente la vita vuole da lei, un viaggio che la condurrà in una terra sconosciuta, con una lingua e una cultura diversa: la grande e bella città di Dublino, in Irlanda. Qui verrà gentilmente accolta nella casa dell’anziana coppia dei Markus: Fred e Lilj.

Alex si ambienta facilmente sia dentro casa che fuori, infatti si iscrive ad un corso di lingua inglese per migliorare le sue possibilità comunicative, ed è proprio qui, facendo un grande passo indietro nel tempo e tornando ai vecchi e passati banchi di scuola, che stringerà nuove e forti amicizie che la accompagneranno per tutta la permanenza fuori dall’Italia.

Nei tre mesi che passerà a Dublino, Alex visiterà luoghi magnifici e paesaggi mozzafiato, conoscerà una cultura del tutto diversa da quella italiana e farà emozionanti esperienze, in compagnia dei suoi nuovi amici: Phim, André, Noam… e tutti gli altri, che si riveleranno persone simpatiche, amabili, gentili, ma soprattutto  diventeranno molto importanti per Alex anche dopo il suo ritorno in Italia, perché ognuna di loro le avrà “fatto un regalo”, qualcosa che però non si può toccare, le avrà lasciato qualcosa dentro.

L’aspetto più particolare è infatti la struttura del libro: una storia principale, in cui c’è la protagonista in crisi e il suo viaggio, e tante “micro-storie” al suo interno, che ci raccontano gli avvenimenti in cui i singoli personaggi le insegneranno qualcosa di unico: ognuno di questi infatti  è il simbolo di un importante valore che nella vita lei ha trascurato o dato per scontato.

Persino Fred e Lilj, i padroni di casa, saranno grandi promotori di questo cambiamento, facendo riflettere Alex su argomenti profondi come l’inesorabile scorrere del tempo, l’importanza di credere nei propri sogni fino in fondo e la solidarietà nei confronti di chi ci circonda.

Tutti, in quel breve periodo, “avevano colorato la sua vita dei toni più autentici e intensi” (così scrive G.C. White), ognuno aveva fatto la sua parte, ognuno era un colore, e come tanti pennelli diversi avevano lasciato un segno nel suo cuore, trasformandola in un’altra persona, con meno dubbi e più certezze.

Il tempo però volge ormai al termine: Alex è costretta a fare i bagagli, e le viene da piangere al solo pensiero di dover lasciare l’Irlanda a cui si è tanto affezionata, per non parlare del doloroso momento in cui dovrà salutare, uno per uno, tutti i suoi nuovi amici. Perciò, trattenendo a mala pena le lacrime, salirà sul suo aereo e tornerà in Italia. Durante il volo, le ritornano alla mente i bei momenti trascorsi in quei tre mesi, che tanto profondamente hanno cambiato lei, la sua vita e il suo modo di guardare la realtà che ci sta attorno.

Una volta giunta in Italia potrà ricominciare una vita migliore, cercando di superare le insicurezze, a partire proprio dalla vita professionale, con un nuovo lavoro, ma ciò che è cambiato è il suo atteggiamento nei confronti della vita. E’ una nuova Alex.

È proprio con questo cambiamento che la scrittrice vuole mandare il suo messaggio, diretto soprattutto alle nuove generazioni: vivete la vostra vita e fatene quello che ritenete più giusto, inseguite i vostri sogni senza farvi fermare da paure, dubbi o incertezze, e non smettete di porvi domande su voi stessi.

Ma se ancora non sapete cosa la vita vuole da voi, basta che continuiate a viverla! La risposta arriverà da sola al momento più giusto, come è successo ad Alex!

La presente recensione è di Andrea Sferrazza.

SCHEDA DEL LIBRO
Titolo: L’equilibrista
Autore: G. C. White
Genere: Romanzo di formazione
Editore: EDITORE NON IN ELENCO
Età minima consigliata: 13 anni
Pagine: 153
Cogitoetvolo