Libro del mese di ottobre 2015: Bianca come il latte, rossa come il sangue

13

Ogni mese Cogitoetvolo ti dà la possibilità di vincere uno dei suoi libri premio. Come? E’ facilissimo. Bastano pochi minuti del tuo tempo e un po’ di fortuna.

Come funziona?

1) Scrivi un commento a questo articolo, con la frase “VOGLIO VINCERLO!

2) Nel commento devi scrivere una informazione relativa al libro o al suo autore, che non sia già stata scritta da gli altri cogitanti che hanno commentato prima di te. (*)

3) Devi indicare anche un numero da 1 a 90 che servirà per l’estrazione.

4) Alla fine del mese vincerà il cogitante che si sarà avvicinato il più possibile al numero jolly della prima estrazione del Superenalotto successiva alla scadenza del concorso (**)

 

Per il mese di OTTOBRE la scadenza è mercoledì 28.
L’estrazione Superenalotto valida è quella di giovedì 29.

 

(*) Puoi scrivere quello che vuoi purchè riguardi il libro o il suo autore e, ovviamente, sia corretto: non sono ammessi opinioni e commenti sul libro, ma solo dati oggettivi e verificabili. Per esempio puoi scrivere il nome di un personaggio, la data in cui è stato scritto, un luogo in cui è ambientato il libro, il nome di un altro libro scritto dallo stesso autore… qualsiasi cosa tranne il nome del libro e il nome dell’autore, il numero di pagine e il prezzo (che dipendono dall’edizione). Non puoi scrivere neanche le informazioni riportate nella descrizione in corsivo sotto l’immagine di copertina in questa pagina.

(**) In caso di distanza equivalente tra due partecipanti vincerà il numero inferiore a quello estratto.
Attenzione a non inserire il numero già messo da un altro, perchè in questo caso vince chi lo ha inserito per primo!
E’ vietato commentare con più account appartenenti alla stessa persona, pena la cancellazione dei commenti e l’esclusione dal concorso.
Il concorso potrà essere considerato invalido, a discrezione della Direzione, se saranno pervenute meno di 10 segnalazioni in un mese.

 

Il libro di questo mese è:

bclrcs

Leo è un sedicenne come tanti: ama le chiacchiere con gli amici, il calcetto, le scorribande in motorino e vive in perfetta simbiosi con il suo iPod. Le ore passate a scuola sono uno strazio, i professori “una specie protetta che speri si estingua definitivamente”. Così, quando arriva un nuovo supplente di storia e filosofia, lui si prepara ad accoglierlo con cinismo e palline inzuppate di saliva. Ma questo giovane insegnante è diverso: una luce gli brilla negli occhi quando spiega, quando sprona gli studenti a vivere intensamente, a cercare il proprio sogno. Leo sente in sé la forza di un leone, ma c’è un nemico che lo atterrisce: il bianco. Il bianco è l’assenza, tutto ciò che nella sua vita riguarda la privazione e la perdita è bianco. Il rosso invece è il colore dell’amore, della passione, del sangue; rosso è il colore dei capelli di Beatrice. Perché un sogno Leo ce l’ha e si chiama Beatrice, anche se lei ancora non lo sa. Leo ha anche una realtà, più vicina, e, come tutte le presenze vicine, più difficile da vedere: Silvia è la sua realtà affidabile e serena. Quando scopre che Beatrice è ammalata e che la malattia ha a che fare con quel bianco che tanto lo spaventa, Leo dovrà scavare a fondo dentro di sé, sanguinare e rinascere, per capire che i sogni non possono morire e trovare il coraggio di credere in qualcosa di più grande.

 

 

CHE ASPETTI? LASCIA SUBITO IL TUO COMMENTO
E PARTECIPA ALL’ESTRAZIONE DEL LIBRO!

Cogitoetvolo