L’incredibile storia di Jennifer, l’acrobata senza gambe

0

Quando Jennifer è nata, i suoi genitori hanno preferito abbandonarla e darla subito in adozione, non potendosi permettere le dovute spese mediche per una bambina “segnata” a vita come lei.

Jen è nata infatti senza gambe, ma ciò non le ha impedito di realizzare il suo sogno, grazie soprattutto al sostegno dei suoi genitori adottivi – Gerald e Sharon Bricker dell’Illinois – che le hanno da sempre insegnato a non abbattersi di fronte alle limitazioni dovute alla sua disabilità, anzi l’hanno sempre incoraggiata a superare ogni ostacolo. Non avere le gambe per lei è stato un limite superabile tanto da riuscire a giocare a pallavolo, softball, e anche basket. Ma fin dall’inizio, il suo più grande amore è stata la ginnastica artistica.

Già da bambina si allena con il papà sul trampolino e con il tappeto elastico e la sua passione l’ha portata fino alle Olimpiadi Junior.  Ma vorrebbe diventare brava quanto il suo idolo: la campionessa olimpica Dominique Moceanu, medaglia d’oro a squadre nei Giochi olimpici del 1996.

E proprio in quel periodo, all’età di 16 anni fa una scoperta incredibile: la madre le rivela che il suo cognome d’origine era Moceanu, proprio quello del suo idolo! Di più, Dominique Moceanu è sua sorella biologica.
Grande lo stupore, l’incredulità iniziale, poi, alcuni anni dopo, l’incontro con la madre biologica. Come ha potuto abbandonarla?  E, chiedeva Dominique, come i genitori le avevano potuto nascondere l’esistenza di una sorella minore? Una notizia che ha cambiato la vita di due ragazze, soprattutto di Dominique che, al contrario di Jennifer, non aveva un buon rapporto coi genitori;  due sorelle fino ad allora sconosciute si conoscono, scoprono tutto ciò che le accomuna, dal tono di voce al modo di ridere, e, soprattutto, la passione per la ginnastica artistica, come a confermare ancor di più il loro profondo legame biologico.

Ora le due giovani donne cercano di recuperare il tempo perduto e ricominciare una nuova vita da sorelle.
Dominique Moceanu si è ritirata dallo sport agonistico e si è formata una bella famiglia; la sorella Jennifer Bricker, invece, continua a stupire il mondo, ancor più che con le sue acrobazie o il tour con Brittney Spears, con la sua “normale” vita quotidiana senza gambe: guida, lavora, è indipendente, come qualsiasi figlia “normale”.
«Disabile è una parola che non abbiamo mai usato», ha detto Jen, ed è per questo che è molto riconoscente verso i suoi genitori adottivi che l’hanno sempre trattata allo stesso modo degli altri tre figli biologici.

Rossella Rumore

Apparentemente distratta ma attenta e curiosa, con picchi di pignoleria - da far rimpiangere la Rossella assai disordinata e sbadata - soprattutto quando si tratta di chiamare le cose con il loro nome, senza se e senza ma... Amo scoprire le sorprese della vita e il mondo a poco a poco… Il mio motto preferito è quello dei ragazzi de La Rosa Bianca: "uno spirito forte, un cuore tenero"