Lost

0

Prima di vedere l’inizio di Lost, si può pensare al monotono film di naufraghi sperduti in un isola del pacifico costretti a convivere insieme per superare i problemi che la fame e la paura di non essere salvati causano. In realtà, questa serie TV promette grandi sorprese e colpi di scena, e il tutto è reso ancora più appassionante grazie ai suoi flashback, che spezzano la trama principale del racconto ricollegando i fatti del passato alla vita dei naufraghi sull’isola.

Unico punto a sfavore è la lunghezza della trama, che avrebbe potuto fare a meno della quarta stagione e trovare una fine nella terza serie. Ma come si può ben immaginare, gli interessi spesso riescono a distruggere anche le belle creazioni. Come detto prima, si può cogliere un senso di monotonia nella quarta serie, in cui la trama viaggia parallela alla trama di tanti altri film.

Come farà Carlton Cuse, Produttore Esecutivo della serie, a portare avanti una storia che sembra non avere più niente di nuovo da offrire per altre cinque stagioni?

 

Cogitoetvolo