Mamma Mia! Here we go again

0

A settembre nelle sale italiane il prequel/sequel del musical Mamma Mia!

Sono passati esattamente 10 anni da quando l’adattamento cinematografico del musical Mamma mia! ha sbancato i botteghini di tutto il mondo, classificandosi come il musical che ha incassato di più in tutta la storia del cinema. Merito forse dei successi musicali senza tempo degli ABBA, riproposti da un cast stellare che ha saputo trasformare una trama non troppo originale in un film frizzante, che si guarda con piacere anche più di una volta. A settembre arriverà nelle sale italiane Mamma Mia! Here we go again (Mamma mia! Ci risamo, nella versione italiana), che è allo stesso tempo un prequel e un sequel del primo film e riesce a reggerne il confronto, senza deludere lo spettatore.

Il prequel. Cosa è veramente successo a Donna Sheridan (Meryl Streep) nell’estate del 1979, quando è rimasta incinta di Sophie (Amanda Seyfried)? La trama ripercorre i mesi in cui la giovane Donna, interpretata da Lily James, decide di partire per l’isola greca di Kalokairi, spinta da un irrazionale bisogno di viaggiare per il mondo. Lì incontra tre uomini: Bill (Stellan Skarsgård), Sam (Pierce Brosnan) e Harry (Colin Firth), destinati a rimanere parte della sua vita, in quanto tutti e tre potrebbero potenzialmente essere il padre di sua figlia Sophie. Il mistero sull’identità del padre di Sophie non viene rivelato e Mamma Mia! si conclude con il matrimonio tra Donna e Sam. Attraverso numerosi flashback, il nuovo musical rivela le circostanze degli incontri tra Donna e ciascuno dei suoi ex-amanti, gettando anche un po’ di luce sulla sua scelta finale di convolare a nozze con Sam.

Il sequel. Mamma Mia! Here we go again si apre con un’assenza: Donna Sheridan è morta da poco più di un anno e Sophie sta organizzando una celebrazione in sua memoria, nell’hotel che ha appena finito di ristrutturare. Era il sogno di Donna costruire un albergo in quel piccolo villaggio ma non ha vissuto abbastanza per poterlo vedere nel suo splendore. Sophie lo ha chiamato “Hotel Bella Donna” in onore della madre e ha invitato tutte le persone che volevano bene a Donna ad assistere alla riapertura. Ma l’evento sembra essere destinato a fallire: una serie di imprevisti si susseguono e al dolore di Sophie si aggiunge la paura di non riuscire a realizzare il desiderio della madre.

Intanto la famiglia di Mamma mia! si allarga: Sophie scopre di essere incinta e si assiste al ritorno della madre di Donna, Ruby Sheridan, una cantante di successo che non è mai stata presente nella vita della figlia. Forse è proprio a causa sua che Donna ha sentito il bisogno di partire, di intraprendere un viaggio senza una meta prefissata, alla ricerca del proprio futuro. Interpretata da Cher, Ruby compare inaspettatamente alla festa organizzata da Sophie, perché le feste migliori sono quelle a cui non si viene invitati. Non aspettatevi grosse sorprese dalla trama: basta guardare il trailer del film per sapere cosa succederà. A farla da padrona non sono i colpi di scena ma le coreografie folli, le scene che sfiorano il ridicolo ma trasmettono una forte ondata di allegria. Il giudizio degli spettatori di tutto il mondo su Rotten Tomatoes è unanime:

Mamma Mia! Here We Go Again doubles down on just about everything fans loved about the original — and my my, how can fans resist it?

 

Federica La Terza

Ogni riccio è un capriccio, un'idea e una curiosità. Il bisogno di andare oltre la superficie, oltre ciò che appare, mi ha spinto a coltivare a livello accademico il mio interesse per la scienza. Di fronte a tutto ciò che passa sotto la lente di ingrandimento della mia curiosità, cerco sempre di ricordarmi che per trovare risposte bisogna fare le giuste domande.