Matched. La scelta

1

Ora che ho trovato il modo di volare, in che direzione devo percorrere la notte? Le mie ali non sono bianche e non hanno piume; sono fatte di seta verde che vibra al vento e si piega seguendo i miei movimenti: prima un cerchio, poi una linea retta e infine una forma inventata da me. Non mi preoccupa l’oscurità alle mie spalle; e nemmeno il cielo stellato che ho di fronte.

(Incipit di Matched)

La Società ti dice cosa e quanto puoi mangiare, decide che poesie puoi leggere, che musica ascoltare, che opere d’arte puoi ammirare. Decide chi devi amare e quando è il momento più propizio per procreare. La Società decide quando devi morire.

Cassia Reyes, la protagonista, è una giovane ragazza che crede nella Società, che si è adattata ai suoi schemi e alle sue regole convinta che la Società sa cos’è bene per lei e provvederà a realizzarlo. La storia si apre con un evento che tutti gli adolescenti aspettano con ansia: il loro Abbinamento, cioè il giorno in cui verranno presentati alla persona che dovranno amare e con cui passeranno il resto della loro vita. La Società possiede una scheda di ogni persona che contiene tutte le informazioni possibili e immaginabili sullo stile di vita che conducono, su ciò che amano e ciò che invece non sopportano.

I futuri coniugi si conoscono quindi così, tramite un dischetto, e non è permesso loro di vedersi senza la supervisione di uno dei funzionari della Società, almeno fino al momento delle nozze. Cassia viene abbinata a Xander, un ragazzo che conosce fin dall’infanzia, e questo è un evento molto raro perché solitamente le coppie sono formate da individui provenienti da regioni del mondo molto lontane tra loro, ma quando sta per guardare il dischetto contenente le informazioni di Xander si accorge che la scheda che le hanno dato è sbagliata. Il ragazzo che la guarda dallo schermo non è il suo Promesso. Un errore? Ma la Società non commette errori, non può sbagliare, altrimenti come potrebbe fare sempre il bene di tutti?

L’autrice Ally Condie ci porta in un futuro che non vorremmo mai vedere, un mondo in cui non esiste la libertà dei singoli cittadini ma soltanto la volontà della Società. Questa cresce gli uomini rendendoli ciechi, sordi e muti, li rassicura mostrando loro il lato buono del mondo, quello in cui non ci sono guerre e tutti vivono felici e contenti, li convince che in questo modo stanno bene e non hanno bisogno di nulla oltre a ciò che la Società dà loro. La trama è avvincente (e prende ovviamente spunto da autori distopistici come Huxley) e trascina il lettore fino all’ultima pagina, impaziente di vedere come andrà a finire. Ma, ahimè, non andrà a finire. Matched è il primo volume di quella che si prospetta essere una trilogia (il secondo volume, Crossed, è uscito da poco in America). Inoltre la Disney ne ha già comprato i diritti cinematografici e non è escluso che lo vedremo presto nelle sale italiane, anche se il risultato sarà tutto da vedere dato il contenuto del libro. Il romanzo, nonostante le premesse deprimenti, contiene un messaggio che a mio parere è tuttora molto attuale: una rivolta attraverso le parole. A spingere Cassia a ribellarsi saranno infatti la bellezza di una poesia proibita e la potenza della scrittura come mezzo per creare qualcosa di nuovo e unico. Assolutamente da leggere.

SCHEDA DEL LIBRO
Titolo: Matched. La scelta
Autore: Ally Condie
Genere: Fantasy
Editore: Fazi
Età minima consigliata: 13 anni
Pagine: 351
Federica La Terza

Una fonte inesauribile di idee che sprizzano fuori dalla mia testolina in una cascata di ricci. Ho tre grandi passioni di cui sono certa non riuscirò mai a fare a meno: la lettura, il karate e la pittura. Sono estremamente curiosa e assetata di conoscenza come una bimba nei suoi primi anni di vita. E come i bimbi ho un caratterino mica da ridere…

  • Cogitoetvolo

    prova commento