Mi innamoro!

0

“La vita passa e non s’arresta un’ora”…

E’ vero!! Così com’è vero che sono così tante le occasioni in cui ci manca tempo per fare qualcosa, e in altre ci sentiamo di “perdere” tempo, perché non abbiamo granchè da fare, o forse non abbiamo molta voglia di applicarci…
In entrambi i casi, il tempo passa e a noi resta sempre e solo una cosa: il presente. Il giorno d’oggi.

Il passato ci ha costruiti, definiti, formati, ha abbozzato il disegno del nostro essere fino ad oggi. Il futuro, verrà, ma “domani è per sempre domani” (Negramaro – Via le mani dagli occhi) e quasi come una condanna, non arriva mai. Ci arriva l’oggi, ma ciò che rimandiamo a “domani”, forse non vedrà un domani.

E restiamo con il nostro oggi. Noi, nel nostro oggi, chiamati ad essere e vivere…

Oggi ho preso questa decisione. Ogni mia giornata voglio coronarla con una canzone. Perché coronarla? Perché il mio oggi è in qualche modo la mia regina, le devo fare la corte, la devo trattare bene… insomma, io decido come andrà la mia giornata. O almeno, io la “imposto”!

E’ vero, la realtà dei fatti ci dice quasi crudelmente che noi decidiamo ben poco. Che oggi ci sia sole o nebbia, che incontriamo quell’amico o che salti l’appuntamento, che ci caricheranno di compiti e non riusciremo ad andare a nuoto o che potremo passare l’intero pomeriggio tra libri, chat, sport e chiacchiere… tante cose non decidiamo noi! Anche i mille imprevisti della giornata: uno pensa vada così, poi succede tutt’altro e la giornata va… colà!E noi? Dove siamo finiti?

Siamo finiti nel posto dove stanno tutti quelli che si scordano che non possono “possedere” il loro oggi. In quel posto, tutti bisticciano e mugugnano con se stessi che le cose sono andate male, che è successo questo e non doveva succedere, che… uh, che noia! Noiosi e barbosi, lasciamoli mugugnare sui “se” e “forse” e “ma”: poco da fare, la vita è questa! Accettala, vivila, amala, ma non mugugnare dai! Metti di malumore anche me!

Così decido di uscire da questo posto di condanna, e torno al mio oggi. Perché posso usarlo bene, posso sfruttarlo, posso fargli la corte, posso ballarlo.

Perché no?, io lo voglio cantare. Ogni giorno, con una canzone nuova.

Come ho iniziato oggi? Chissà se te la ricordi, è una canzone vecchia che però fece il suo meritato successo… A me diverte, fa ridere un po’, addolcisce… mi “edulcora”, ahah! E l’ho scelta per oggi per il suo testo e il ritmo libero…

I’m fallin’ in love again
Ain’t nothing I can do
Fallin’ in love again
But this time’s with you…

Perchè? Oggi ho deciso di innamorarmi di nuovo, con gli Eagle Eye Cherry come esempio… innamorarmi di questo giorno e delle avventure che mi aspettano, tutte quelle previste e… aiuto!, anche le impreviste… Oggi voglio continuare la giornata, iniziata da troppo poco (caffèèèèè!!!), con questa canzone come sottofondo, quasi fossi in un film e questa scena fosse accompagnata dalla musica perfetta per creare l’ambiente giusto.

Perché vedi, se anche non posso scegliere tante cose a me esterne, posso scegliere dentro. Nel mio cuore. Non mi piacciono le frasi strappalacrime (bugiarda romanticona!), ma sì voglio poter decidere dentro. Decidere che oggi farò il possibile per innamorarmi delle cose che mi aspettano. La scuola, lo studio, il compagno di banco, la prof che m’interroga sicuro in economia (solito 6 al pelo…?), la merenda che dimenticherò a casa come sempre, il pranzo caldo appena torno, qualche cartone, un po’ di musica, i compiti e probabilmente qualche rapida uscita per le commissioni per la smemorata mamma – arriva sempre a cena che s’è scordata la panna, o il limone, o i fagiolini.. e chi deve rimediare? Io… beh, tutto si può fare per il proprio pancino!

Chi è che diceva che “un uomo senza panza è come un cielo senza stelle”? Lo lessi una volta nella maglietta di un ragazzo, e mi mise allegria. No, mangiare non è il fine della nostra vita, anzi, ma nessuno può dire che non sia MOLTO utile. Se non fondamentale! E sinceramente, non potrei fare a meno del Cielo o delle Stelle, così come il mio stomaco non può fare a meno di mangiare ogni giorno colazione e due pasti, perché sennò inizio a essere debole e poi ci sono le scene alla Beautiful per cui svengo e tante tiritere… mah, non m’è mai piaciuto svenire! Questi cali di zuccheri non mi convincono, secondo me sono tutte scuse per cercare un po’ d’attenzioni… e le attenzioni, diciamocelo, …non fanno ‘accio! Hehe!

Tante parole, per dire solo questo. La mia colonna sonora di oggi sarà innamorarmi, di nuovo. Anche delle cose conosciute, abituali, quasi monotone… gli daremo un nuovo tono oggi, a ritmo della mia canzone del giorno.
Se passi da queste parti, mi sentirai cantare.

Domani? Domani verrà, forse. Proponimi tu una canzone per domani. Oggi io mi innamoro.