Non è un paese per vecchi

0

USA 2007. Regia: Joel ed Ethan Coen
Durata: 123′. Sceneggiatura:  Joel ed Ethan Coen dal romanzo di Cormac McCarthy. Interpreti: Tommy Lee Jones, Josh Brolin, Javier Bardem, Woody Harrelson. Produzione: Miramax e Paramount Vantage. Genere: Drammatico.

Mentre è a caccia nel deserto Llewelyn Moss si imbatte in quel che resta di uno scontro tra trafficanti di droga: una valigetta piena di soldi. Altri delinquenti si mettono a dargli la caccia. Alle sue calcagna, però, c’è anche il ben più temibile Anton Chigurh, un uomo misterioso e spietato che semina la sua strada di cadaveri. A cercare di far luce sulla faccenda e di salvare l’incauto Moss arriva l’anziano sceriffo Ed Tom Bell, un uomo anziano e innamorato della moglie, che vede con tristezza il degrado imboccato dal mondo che conosceva.

Non possiamo non parlare di un film premiato con quattro oscar. Una storia piena di pessimismo e disperazione, come tutti i romanzi di McCarthy (tranne l’ultimo), sceneggiata e girata magistralmente dai fratelli Coen, che si trovano a loro agio nel raccontare storie estremamente crude con ironia tragica.
Il male esiste e divora il mondo e gli uomini, anche quelli di buona volontà, che comunque resistono fedeli alla loro identità. Un male spesso assoluto e insensato, come Anton Chigurh, che uccide ignari innocenti affidandosi all’azzardo di una monetina. Un male che lascia attoniti tutti coloro che cercano di frenarlo e non trovano il senso al prevalere delle tenebre. Un male che se trionfa inspiegabilmente su questa terra, giustifica più di ogni altra spiegazione l’esistenza di un aldilà in cui sarà la giustizia (divina) a trionfare, là dove l’uomo non è riuscito. Ma quest’ultima parte naturalmente nel film non c’è.

Giovane scrittore, sceneggiatore e insegnante di lettere al liceo, disperatamente innamorato della vita e della realtà che lo circonda.