O mare blu

0

L’acqua vien
incalzata dall’ onde
che pian piano s’avvicinano
Vaga senza meta
sbatte silenziosamente,
scroscia e s’alza,
spumeggia.
La salsedine impregna l’aria.
L’orizzonte è oscurato
da gabbiani che nidificano
vicino la riva.
È strano,
creature libera depongono uova
vicino a te
maestoso e
spaventoso.
Eppure c’è qualcosa
che ci attira
vicino a te
che in certe notti
tutto inghiotti.

Limpido, fresco
ricco e puro.
Vicino a te
che i giorni caldi e sicuri
dai i colpi più duri.

Vicino a te
che quando tutto sembra spento
mi sollevi in un momento.

Tu che sempre esisti
e resisti.
Una generazione è passata
e tu l’hai toccata.
Un’altra passerà?

Questo racconto, scritto da Francesco Impastato, è risultato vincitore del premio “miglior contenuto” al concorso “iPlay new… you Play old – verso un’autentica vita felice”, svoltosi a Terrasini (PA) e sponsorizzato da Cogitoetvolo.

Cogitoetvolo