Omosessualità, tra “scelta” e sofferenza

0

È una malattia o soltanto una diversa conformazione psicofisica? È un’alienazione o solamente un modo di essere? È uno scompenso psichico fonte di disagio o invece si tratta di una condizione compensata psicologicamente e socialmente, equilibrata e gioiosa? È un male morale o una disposizione innata? È un’abitudine viziosa acquisita oppure è il frutto di un destino predeterminato e pre-esistente qualsiasi pratica più o meno abituale? È frutto di un’educazione sbagliata oppure si tratta di una predisposizione geneticamente determinata?

Queste sono le domande che vengono affrontate in questo libro, una per una, attraverso lo studio di un esperto.

L’orientamento omosessuale dell’essere umano si trova oggi al centro di svariati dibattiti, anche a livello politico. L’autore vuole far luce, nel suo accurato lavoro; l’omosessualità viene considerata come un fenomeno, un qualsiasi fenomeno, né buono, né cattivo, né normale, né patologico, un semplice fenomeno che presenta ancora tanti lati oscuri, da analizzare con criterio scientifico.

Queste pagine aiutano a fare chiarezza su un tema molto attuale e di grande interesse. I mezzi di comunicazione propongono spesso l’omosessualità in un certo modo. In questo libro lo scrittore prende in esame questa visione dell’omosessualità punto per punto verificandone l’attendibilità sulla base di decenni di studi scientifici.

 

 

 

SCHEDA DEL LIBRO
Titolo: Omosessualità, tra “scelta” e sofferenza
Autore: Antonio Persico
Genere: Saggio
Editore: Alpes Italia
Età minima consigliata: 13 anni
Pagine: 80

Laureato in scienze della comunicazione e si occupa di comunicazione e relazione con i media in vari campi: scrive su Chiesa, giovani, cultura e società. E' formatore al centro Elis, di ragazzi delle scuole superiori. Ama molto stare con i giovani ed è molto appassionato del mondo degli adolescenti.