Operation smile: accendi un sorriso in università!

0

Immaginate la vostra reazione vedendo in giro per la cittadella universitaria tanti ragazzi e ragazze sorridenti che vanno in giro con addosso una maglietta gialla con uno smile e la scritta “accendi un sorriso in università” per regarlare “free smiles”, chiedendo in cambio altrettanti sorrisi. Penserete forse che siano pazzi, ebbene, il 18 e 19 ottobre, una quarantina di “pazzi” sono andati in giro per i viali dell’università di Palermo per contagiare tutti con il loro sorriso! L’epidemia ha contagiato molti: studenti, dipendenti universitari, professori e anche qualche preside…

Le magliette gialle già da lontano son riuscite a svolgere la loro “mission possible” di diffondere sorrisi e buonumore. E certo! Impossibile non sorridere alla sola vista di quegli strani individui che se ne vanno in giro così conciati, quando invece si dovrebbe essere innervositi per la lezione spostata, le file interminabili in segreteria, l’esame andato male!

Ma lo scopo principale di questa Operation Smile (in english fa più effect, very professional) non è stato quello di suscitare un sorriso divertito temporaneo, bensì un invito a donare sorrisi agli altri sempre, perché “il riso è la distanza più corta tra due persone” e perciò perché non provare ad accorciare le distanze? Un saluto, un sorriso, non costano nulla, ma possono cambiare il volto dell’università e della tua vita! Pensate a come potrebbero cambiare le giornate in università se camminando per il viale ci si salutasse di più almeno con lo sguardo, perché sì, abbiamo un numero di matricola, però siamo persone! Oppure come tutto sarebbe diverso, le file in segreteria più sopportabili se, arrivati allo sportello, il dipendente fosse meno imbronciato e ci accogliesse con un sorriso! Ma anche ,e forse soprattutto per noi studenti, come sarebbe bello se tutti i professori ci rispettassero di più e ci trasmettessero oltre alle nozioni anche un po’ più di entusiasmo e sorridessero di più. A qualche professore e dipendente universitario l’invito è stato fatto ed è stato accolto con un sorriso ricambiato e anche una foto ricordo.

“Con un sorriso abbiamo il grande potere di regalare serenità, gioia e luce nell’anima di chi lo riceve.” Verissimo, iniziamo da noi stessi a contagiare chi ci sta vicino nell’ambiente che frequentiamo e vedremo che qualcosa cambierà, ma non solo per due giorni!
All’università di Palermo il contagio è arrivato, perché non provate anche voi a fare una Operation Smile ed accendere un sorriso nella vostra università?

 

Rossella Rumore

Apparentemente distratta ma attenta e curiosa, con picchi di pignoleria - da far rimpiangere la Rossella assai disordinata e sbadata - soprattutto quando si tratta di chiamare le cose con il loro nome, senza se e senza ma... Amo scoprire le sorprese della vita e il mondo a poco a poco… Il mio motto preferito è quello dei ragazzi de La Rosa Bianca: "uno spirito forte, un cuore tenero"