Pelham 123: ostaggi in metropolitana

0

Un film di Tony Scott. Con Denzel Washington, John Travolta, John Turturro, Luis Guzmán, Michael Rispoli. Titolo originale The Taking of Pelham 123. Drammatico, durata 108 min. – USA, Gran Bretagna 2009. – Sony Pictures

Walter Garber è un dirigente della metropolitana di New York, declassato per illecito e impiegato allo smistamento dei treni sulla linea di Lexington Avenue. In attesa di giudizio, una mattina resta coinvolto suo malgrado nel dirottamento di un treno partito da Pelham Bay. A capo di una banda di sequestratori senza scrupoli c’è Ryder, nome “d’arte” che nasconde identità e storia di un criminale raffinato e “ricercato”. Presi in ostaggio diciotto newyorkesi e costretti nel vagone locomotore, Ryder trova nella voce e nella persona di Walter il suo negoziatore ideale. Rimandati dialogo e parole con la polizia, Ryder chiede al sindaco di New York dieci milioni di dollari per risparmiare la vita degli ostaggi. Negoziatore, sindaco e polizia avranno un’ora esatta per raccogliere la cifra e salvaguardare i passeggeri “in carrozza”.

Ancora una volta il buio claustrofobico e il cratere aperto di Ground Zero, ancora una volta un villain convinto di essere nel giusto e un eroe che perseguita con ostinazione la giustizia. Con uno stile ipercinetico e prospettive vertiginose e impossibili, Scott riporta a galla dal “vuoto” e dal rimosso della città i crimini finanziari di Ryder, quelli morali di Garber e quelli sentimentali del sindaco. L'(anti)eroe di Denzel Washington si prefigge “a fine corsa” di riparare i torti rimasti impuniti, senza riuscire però a impedire la morte di persone innocenti, nuove ingiustizie e un clima di paura, che trovano nella galleria della metropolitana il loro luogo d’espressione.

Dolorosamente consapevole, come l’America, di non essere più dalla parte giusta (ha accettato una tangente da una compagnia ferroviaria nipponica), Garber è alle prese col villain di Travolta, che mescola cattiveria e ironia, pratica la banalità del male e il sadismo gratuito. Voce a voce e corpo a corpo, Garber e Ryder si parlano, si ascoltano, si osservano e infine si affrontano per stabilire la vittoria di uno sull’altro, in virtù di un ritorno alla normalità rassicurante e di un tragitto di redenzione. Una “corsa” alla redenzione.

 

[youtube width=”590″ link=”http://www.youtube.com/watch?v=qY4P6ujlNzQ”]

Recensione tratta da Mymovies.it

Cogitoetvolo