Perchè tu mi piaci

0

Si dice sempre: “sei un bambino”, “non fare il bambino”…
Magari alcune volte fossimo veramente come bambini!
“L’amore è quando un uomo regala dei fiori a una donna”, diceva un giorno un bambino!
“L’amore è quando mamma dà a papà il pezzo più buono del pollo”. “L’amore è quando esci a mangiare e dai un sacco di patatine fritte a qualcuno senza volere che l’altro le dia a te”. Nelle parole di questi bambini l’amore viene associato a qualcosa di gratuito.

Poeti e bambini hanno il cuore sottile, vorrei essere come loro.

Sognamo l’amore prima di conoscerlo e poi una volta che si ha, lo si frantuma.
Fantastichiamo su un amore da fiaba, ma la vita poi è un’altra cosa.
Ma amiamo amare? Allora siamo sulla buona strada.

Un cuore è capace di andare in profondità se ama in modo semplice come i bambini capaci di spontaneità e semplicità. I bambini sono capaci di tutto, sono imprevedibili!  Proviamo a farci piccoli: il che significa abbandonarsi come sanno abbandonarsi i bambini e credere come credono i bambini.
Non dico altro, questo video dice tutto! 

Perché tu mi piaci. from CRIC on Vimeo.

In solo una settimana lo spot ha fatto innamorare la rete…Ha fatto il giro di quasi tutto il mondo (150 Paesi)!  Un video che racconta in modo semplice, in poco più di un minuto, una storia d’amore lunga una vita, una dichiarazione romantica, diretta, ingenua, senza secondi fini.

Dimostrazione questa che uno spot può avere senso e forza, e può raccontare la verità anche senza marchio.

Grazie Cric! (Autori del video: Clemente de Muro, Davide Mardegan e Niccolò dal Corso).

 

C’è anche la pagina su Facebook!

E giovedì scorso è uscito sul sito del Corriere della Sera!

 

Laureato in scienze della comunicazione e si occupa di comunicazione e relazione con i media in vari campi: scrive su Chiesa, giovani, cultura e società. E' formatore al centro Elis, di ragazzi delle scuole superiori. Ama molto stare con i giovani ed è molto appassionato del mondo degli adolescenti.