Prisma: politica oltre gli slogan

0

Nasce un nuovo sito per indagare la realtà politica nella sua interezza e complessità

La politica su Cogito et Volo è sempre stata raccontata in maniera neutra e appassionata, con un approccio votato ai contenuti e agli ideali, piuttosto che agli slogan e ai cori di questo o quel partito. Negli ultimi mesi abbiamo visto crescere l’apprezzamento per questo nostro modo di intendere la politica, come il luogo dell’impegno per il bene comune e non certo dell’attacco o della voce grossa contro l’avversario di turno, il luogo in cui persino l’opposizione è feconda, perché porta ad un sano confronto di idee ed approfondimento. Abbiamo deciso per questo di lanciare un nuovo progetto, ambizioso e temerario: il Prisma. Una sorta di spin-off di Cogito et Volo, un blog interamente dedicato all’attualità e all’approfondimento dei temi più importanti per il nostro quotidiano e per il nostro paese. Il tutto, nel modo che più ci è proprio: andando oltre la superficie, oltre i luoghi comuni, alla radice dei problemi, cercando di presentarli in maniera semplice. Abbiamo radunato attorno al progetto un gruppo di giovani appassionati e desiderosi di farsi protagonisti, come i tanti scrittori che avete imparato a conoscere su questo nostro sito. Vi vorremmo raccontare cosa sarà il Prisma utilizzando le stesse parole che loro stessi hanno scelto per presentarsi. Speriamo possiate apprezzare e affezionarvi anche a questo nuovo blog e, più di tutto, speriamo possa diventare un’occasione di crescita e miglioramento per tutti noi. Signore e signori, diamo il benvenuto al Prisma!

Questa politica in campagna elettorale permanente, schiava dei social media, obbligata a dichiarare ogni mezz’ora, non è capace né di visione né di compromessi.

Lo scriveva Mario Calabresi su Repubblica lo scorso 31 maggio, è forse il modo più sintetico e incisivo per riassumere lo scenario politico corrente. Visione, ideologia, progetto, valori, sostrato culturale, ruolo degli intellettuali (l’elenco potrebbe continuare ancora a lungo): sono tutti concetti scomparsi dall’agone politico, estromessi per via di quella spettacolarizzazione che sola può garantire la vittoria elettorale. Cosa questo comporti, è chiaro: un appiattimento alla superficie, il livellamento di tutte quelle asperità, di tutti quei dossi e cunette, di tutte quelle ruvide irregolarità che caratterizzano la cosa pubblica. In una parola, la semplificazione. Di fronte a questa chimera del presente, urge una risposta che non demonizzi la complessità della società e dei suoi meccanismi, ma ne faccia il presupposto per un’azione politica volta al bene di tutti.

Avete mai percepito la necessità di un approfondimento capace di andare oltre gli scarni slogan della politica odierna, fino a sviscerarne il contenuto? Di una riflessione più completa riguardo alla varietà di spunti che la politica getta in pasto all’opinione pubblica senza mai spiegarli del tutto? Di un luogo dove comprendere meglio i delicati meccanismi ed equilibri che regolano la nostra democrazia? Di uno sguardo all’economia che sia libero da posizioni ideologiche e votato ai dati reali? Di un approfondimento storico puntuale che permetta di comprendere gli sviluppi e le evoluzioni della nostra società? Insomma, di un’analisi politica fondata sui fatti e sui temi e non sullo scontro tra opposte tifoserie?

Per questo abbiamo inventato il Prisma, una piattaforma online per riscoprire la politica come dibattito propositivo per il bene comune. Un luogo dove poter approfondire e al tempo stesso interagire e discutere. Un luogo dove analizzare le sfide e i temi del presente, lanciando al tempo stesso nuove idee e proposte per il futuro. Come il nostro manifesto perfettamente riassume:

Il progetto nasce dalla volontà di occuparsi dei temi, delle istituzioni, dei personaggi, del linguaggio e della prassi politica – italiana, europea, internazionale – con un approccio super partes, al tempo stesso didattico e non superficiale. Come un prisma svolge la luce nelle sue componenti fondamentali, così è necessario indagare la realtà nella sua pienezza, riportando le storie e i fatti che la compongono senza appiattirli e banalizzarli.

Siamo giovani studenti universitari, provenienti da percorsi accademici diversi tra loro: non solo Scienze politiche, ma anche Storia, Giurisprudenza, Economia e persino Matematica. La pluralità dei nostri studi garantisce un approccio attento a tutte le sfaccettature della politica, mentre il nostro essere ancora discenti e non maestri ci garantisce salva la vita in caso di errore. Non siamo esperti, ma abbiamo la presunzione di possedere lo spirito critico necessario al compito che ci prefiggiamo. Abbiamo convinzioni politiche differenti, tali da rappresentare tutti gli schieramenti in campo, ed è questa la nostra ricchezza. Vogliamo evitare ogni deriva a sostegno di questa o quella ideologia, di questo leader o di quell’altro, di qualsivoglia partito. Siamo interessati ai contenuti – ciò di cui la politica dovrebbe realmente tornare a parlare – non al tifo da stadio. Ogni volta in cui si andrà oltre la narrazione dei fatti e si prenderà una posizione netta, sarà da considerarsi una scelta personale e attribuibile al solo autore del contributo in questione.

Volevamo un mezzo agile, facilmente fruibile e capace di stimolare dibattito. Ecco perché un blog come questo, senza fronzoli e ghirigori, perché al centro di tutto vi sia l’approfondimento. Sarà un esperimento, tanto per voi lettori, quanto per noi dall’altra parte dello schermo. Ci vorrà pazienza, un pizzico di fiducia e soprattutto la volontà di affezionarsi un poco al nostro lavoro. Non apriremo nessuna pagina Facebook, profilo Twitter o Instagram. Vorrebbe essere una scelta controcorrente, anche se ormai sono in tanti a mostrare la propria insofferenza per i «social». Seguendo la moda del momento, daremo vita ad una newsletter a cadenza bisettimanale. Sarà slegata dai contenuti del sito: conterrà una breve analisi dell’attualità politica e qualche suggerimento per approfondire i temi più interessanti. Questo è il link per iscriversi e riceverla direttamente nella vostra casella mail.

L’ormai celebre «bacio» realizzato da TvBoy a Roma

Si apre davanti a noi una stagione politica nuova, ricca di spunti, incertezze ed esiti sconosciuti. Attraverso il Prisma, cercheremo di raccontarvela al meglio, andando oltre la superficie, da veri giovani protagonisti.

Cogitoetvolo