Red 2

0

L’ex agente speciale CIA Frank Moses riunisce la sua improbabile squadra di agenti segreti in una ricerca a livello globale per rintracciare un congegno nucleare portatile scomparso. Per riuscire, dovranno sopravvivere ad un esercito di implacabili assassini, spietati terroristi e incontrollati ufficiali governativi, desiderosi di accaparrarsi quest’arma …

Un film  di Dean Parisot. Con Catherine Zeta-Jones, Byung-hun Lee, Bruce Willis, Jhon Malkovic, Hellen Mirren, Antony Hopkins.Durata: 111 minuti. Prodotto da: Universal Pictures, USA 2013. Genere: azione. Target:14+. Uscita: 21/08/2013.

In Red 1 avevamo lasciato il buon Frank Moses, agente segreto in pensione, in meritato riposo dopo l’ennesima avventura all’inseguimento dei cattivi di turno. Ma, evidentemente Frank non era destinato a stare molto a lungo lontano dal pericolo. Ed ecco che con Red2 l’ex squadra di agenti americani in pensione torna in azione, questa volta in giro per il mondo ed alle prese con una bomba di distruzione di massa, un professore pazzo ed una ex fiamma russa.

Con il diffondersi delle informazioni segrete e criptate a causa di WikiLeaks anche Frank e Marvin sono implicati in un caso risalente agli anni della Guerra Fredda e all’esistenza di una bomba micidiale, in grado di creare un effetto più devastante rispetto a quelle atomiche sganciate in Giappone ai tempi della Seconda Guerra Mondiale. Il loro compito sarà quello di evitare gli agenti della CIA, pronti ad ucciderli perché testimoni dell’accaduto e di cercare di aggirare i russi, i quali tempo fa erano stati i destinatari dell’ordigno.Un giro vorticoso di sparatorie ed inseguimenti in tutta Europa (Londra, Parigi, Mosca) vedrà quindi coinvolti non solo Frank e Marvin, ma anche Sarah, attuale fidanzata di Frank e apparentemente sfornita -a prima vista- di qualsiasi competenza da spia e la bella russa Katja (“la criptonite di Frank” come ama definirla Marvin).

La bomba in questione, che porta il nome di Notte Fonda, è stata creata dal geniale e folle professor Edward Bailey per conto degli Stati Uniti. Quando però si stava per pianificare l’attacco, si instaurò quel clima di distensione che fece desistere gli americani dall’agire, lasciando così la bomba inesplosa. Il professore che l’aveva creata, unico a sapere dove quest’ultima fosse nascosta, fu invece rinchiuso in un centro di igiene mentale.Frank, Marvin, Katja e Sarah, troveranno il professore, grazie all’aiuto dell’ex collega Victoria e con lui si recheranno a Mosca per recuperare l’ordigno prima che venga scovato dalle spie americane. Ma il Professor Bailey gioca la sua partita personale. Dopo essere stato rinchiuso per trent’anni, spera di poter riappropriarsi di Notte Fonda e di venderla all’Iran, il nuovo Paese interessato all’arma per causare questa strage a lungo covata nel cuore. Così, ritrovata la bomba, farà catturare le ex spie e cercherà di compiere l’ultimo atto congeniato dalla sua mente perversa e malata. A mettere i bastoni fra le ruote al lavoro di ricerca della banda di pensionati, ci sarà anche Han Cho Bai, ex alleato di Frank, ora sicario mercenario, che gli darà la caccia finché non riterrà anche lui più giusto dare il suo contributo al fine di scongiurare la catastrofe.

In una sequenza serrata di sparatorie, combattimenti, voli spericolati, inseguimenti esasperati, in questo Red 2 è presente una piacevole e velata nota comica incentrata su un acceso scambio di battute sui rapporti (complicatissimi) tra uomo e donna, che alleggerisce la tensione ed i momenti di suspense.

Ma non solo. La morale della favola è ben più profonda. Facendo riferimento ad un fenomeno di pirateria informatica accaduto davvero lo scorso anno e che ha messo in imbarazzo non pochi stati del mondo, l’insegnamento che si ricava facilmente dalla pellicola è che spesso la volontà del più forte è sintomo di un desiderio smodato di potere, talmente viscerale, che arriva a concepire anche un uccisione di massa di persone innocenti. Il desiderio di essere padroni del mondo spesso spinge i governanti ad agire con odio e violenza, dimenticando le conseguenze che ogni guerra porta con sè.

Come dice Frank, uomo tutto d’un pezzo e legato ad una morale imprescindibile: “Non importa cosa prescrive la legge. La verità è che ci sono cose giuste e cose sbagliate,” offrendoci così, un altro spunto interessante ed attualissimo che fa presa sul fatto che spesso la legge non sia sinonimo di giustizia, ma di convenienza. In Red2 non solo si ride dunque ma si riflette anche.

Valentina Ragaglia

Classe '91. Dottoressa in lettere moderne. Scrivo su diversi siti e portali online di informazione occupandomi di politica, cultura, attualità. Amo la mia terra, la Sicilia, perfetta sintesi poetica di assonanze ed ossimori. Adoro i gatti, il gelato, acquistare e leggere libri. Il mio motto è: «La bellezza nasce dai limiti, sempre.»