Sei schiavo di internet quando…

0

L’altro giorno, in giro per la rete ho trovato un simpatico “foglio illustrativo” che avverte sui possibili sintomi che devono mettere all’erta di fronte a una possibile dipendenza da internet. Mi sembrano tutti punti molto azzeccati…
In caso di controindicazioni, consultare il medico!

Attenzione, di casi così ne ho visti? è un fenomeno possibile!

E allora, sei schiavo di internet quando: 

 

  1. Ti alzi alle 3 del mattino per andare in bagno e prima di arrivarci ti fermi per vedere se sono arrivati dei messaggi per te.
  2. Ti fai fare un tatuaggio che dice: Questo corpo si vede meglio utilizzando Internet Explorer 4.0 o superiore.
  3. Chiami i tuoi figli: Eudora, Mozilla e IOL.
  4. Quando spegni il modem, ti prende un senso di vuoto, come quando ti lasci con la tua ragazza.
  5. Per tutto il viaggio aereo hai tenuto il tuo portatile sulle ginocchia e il tuo bambino nello scomparto superiore.
  6. Decidi di frequentare l’università per due o tre anni in più, solo per avere accesso gratuitamente a Internet.
  7. Quando qualcuno ti dice di avere un modem da 9600, gli ridi in faccia.
  8. Incominci ad usare le faccine anche nella posta normale.
  9. Ti si è rotto l’hard disk. Non ti sei connesso per più di due ore. Incominci ad avere le convulsioni. Prendi il telefono, componi il numero del tuo provider e cerchi di dialogare con il modem a fischi… e ci riesci!!!
  10. Ti ritrovi a digitare .com dopo ogni punto.com
  11. Quando vai in bagno dici che vai a fare un download.
  12. Quando ti presenti a qualcuno non dai il tuo nome ma il tuo User ID
  13. Tutti i tuoi amici hanno un @ nei loro nomi.
  14. Il tuo gatto ha un sua “HomePage”.
  15. Non chiami più tua madre… lei non ha un modem.
  16. Controlli la tua posta, ma un messaggio dice che non ci sono nuovi messaggi… così la controlli di nuovo.
  17. La tua bolletta telefonica non arriva più in busta ma in un pacco.
  18. Quando devi prendere un taxi per tornare a casa dai come indirizzo: http://via.garibaldi.45/
  19. Quando devi sorridere inclini la testa di 90 gradi…

 

Laureato in scienze della comunicazione e si occupa di comunicazione e relazione con i media in vari campi: scrive su Chiesa, giovani, cultura e società. E' formatore al centro Elis, di ragazzi delle scuole superiori. Ama molto stare con i giovani ed è molto appassionato del mondo degli adolescenti.