Star Wars-Episodio VII: Il risveglio della Forza

0

Un film di J. J. Abrams. Con Harrison Ford, Mark Hamill, Carrie Fisher, Adam Driver, Daisy Ridley, John Boyega, Oscar Isaac, Lupita Nyong’o, Andy Serkis. Scenegiatura: Lawrence Kasdan, J. J. Abrams, Michael Arndt. Produzione: Lucasfilm, Bad Robot Productions. Durata: 135. Paese: USA. Annno: 2015. Uscita: 16/12/2015. Target: 11+.

Luke Skywalker è sparito. È cercato dagli amici repubblicani della Resistenza ed è ricercato dall’organizzazione paramilitare del Primo Ordine, che teme il ritorno dei Jedi a contrastare il nuovo disegno di dominio del Lato Oscuro.

 È notte sul pianeta di Jakku. Poe Dameron, audace pilota della Resistenza, riesce ad ottenere una mappa con cui rintracciare Luke Skywalker, ormai lontano dagli avvenimenti tumultuosi che vedono protagonisti i repubblicani fedeli al Senato, contro le nuove forze paramilitari del Primo Ordine. BB-8 è il droide che custodisce in segreto la mappa e con essa le speranze di riuscire a neutralizzare i nemici.Gli Stormtrooper, però, non si fanno attendere e dopo aver attaccato il pianeta e la navicella di Poe, riescono a catturarlo. Ma non tutti partecipano all’operazione di epurazione. Uno di loro, Fin, decide di aiutare Poe e di disertare la sua missione. Ma, durante la fuga, vengono colpiti, disperdendosi. BB-8 viene trovato dalla giovane Rey, un’orfana cercatrice di ferraglie di astronavi abbandonate che si trova così catapultata in un’avventura più grande di lei, insieme a Fin.

Comincia così la missione di ritorno: portare il piccolo droide al sicuro, alla base della Resistenza, guidata dal Generale Leila.Fin e Rey insieme a BB-8 si imbatteranno in Han Solo e Chewbacca, alla ricerca del Millennium Falcon, usato dai due giovani. Han, legato al suo passato da combattente, deciderà di aiutarli. Ma cosa sta preparando il Signore del Lato Oscuro?

Attraverso l’addestramento di Kylo Ren, figlio di Leila e Han Solo, vuole portare a termine la distruzione di tutti i pianeti ribelli della galassia con l’uso di un’arma ancora più potente, che si alimenta dell’energia solare e che sembra richiamare la Morte Nera.

Riusciranno Rey, Fin, Han Solo, Leila a ritrovare Luke? Riusciranno a sventare l’ennesimo attacco alla libertà, alla Repubblica?

L’episodio VII della saga più longeva della storia del cinema, accontenta, ma non sorprende i fans e gli estimatori del mito e della leggenda di Star Wars, in cui si ritrovano generazioni di padri, madri e figli. In 3D è possibile apprezzare ancora di più la pellicola, sentendosi realmente catapultati «in una galassia lontana lontana». L’intreccio presenta qualche lacuna, probabilmente motivata dal fatto che il film apre un nuovo ciclo di episodi. In un continuo richiamo e rimando agli episodi precedenti, in cui si ripresentano dinamiche ben consolidate di scontri spaziali, fughe e missioni, resta fermo il leitmotiv del combattimento interiore tra la luce della Forza ed il suo Lato Oscuro, dello scontro tra bene e male, come nei più classici intrecci fiabeschi, la ricerca delle proprie origini, con un chiaro chiamo alla filosofia socratica, sintetizzabile nel motto «conosci te stesso».

In fondo Star Wars è proprio questo: un viaggio tra le fragilità, le aspirazioni, i sogni ed i desideri universali dell’essere umano. Ed alla fine di tutto potremmo affermare che l’uomo è più il bene che desidera, che il male che compie?

Valentina Ragaglia

Classe ’91. Dottoressa in lettere moderne. Scrivo su diversi siti e portali online di informazione occupandomi di politica, cultura, attualità. Amo la mia terra, la Sicilia, perfetta sintesi poetica di assonanze ed ossimori. Adoro i gatti, il gelato, acquistare e leggere libri. Il mio motto è: «La bellezza nasce dai limiti, sempre.»