Trash o… Trend?

0

Ultimamente lo show business italiano si è trasformato in una gara a chi fa più scandalo: se una scende dalle scale di Sanremo con la farfallina, allora l’altra si tatuerà un rinoceronte; se qualcuno si fa trovare alla guida in stato di ebbrezza, l’altro investe direttamente una vecchietta e così via.

Forse ho un po’ esagerato, ma potete biasimarmi? E’ una lotta senza esclusione di colpi a chi conduce la vita più sregolata, e non sto parlando di quanto possa essere malinconica la vita di star che hanno il mondo ai loro piedi ma sentono dentro un’incolmabile vuoto che neanche l’affetto di milioni di fans riuscirebbe a riempire, e così si buttano in alcol, droghe o roba del genere.

Infatti vorrei soffermarmi su tutti coloro che, a causa del loro spasmodico bisogno di essere al centro dell’ attenzione e di essere famosi, fanno di tutto pur di farsi notare: vedi lo spavaldo atteggiamento di chi va in galera e si affaccia come un novello pontefice alla finestra di un carcere lanciando le proprie mutante firmate a folle di ragazzini/e urlanti. Ma il problema non è solo la televisione, sennò sarebbe semplice, dato che la mia generazione passa molto più tempo davanti al pc che davanti alla vecchia cara scatola magica, ormai obsoleta.

Eh già, questi individui bisognosi di attenzione spopolano anche sul web, specialmente sul nostro caro Tubo, dove ogni giorno puoi trovare video con migliaia di visualizzazioni solo che, cliccando, invece di trovare l’ultima hit di Lady Gaga trovi l’inquietante balletto di chi si diverte a imitarla mezza nuda nella propria cameretta. Vabbè poi pure tu, che mi vai a cercare questi video! Non ti lamentare.

In conclusione per diventare famoso in Italia (anche se francamente non credo che la cosa sia diversa in altri paesi, visto che Gf, Isola dei famosi e spazzatura varia sono stati importanti direttamente dall’estero) ecco alcune semplici istruzioni:

  1. Prendete coraggio perché per rendersi ridicoli a livello internazionale ce ne vuole, credetemi
  2. Accendete Webcam/videocamera, assicuratevi che stia registrando (o forse anche no!)
  3. Date il meglio di voi stessi ridicolizzandovi su una piattaforma globale, facendo finta di fregarvene dei commenti negativi e camminando a testa alta nella vostra fiera convinzione di essere fighi e…

BUONA FORTUNA!

Spero di esservi stata utile e, mi raccomando, se un giorno diventerete delle icone del mondo dello spettacolo grazie alle mie dritte… fatemi un fischio!

 

Articolo di Paola Virzì

Cogitoetvolo