Uno stagista inaspettato

0

Regia e sceneggiatura di Nancy Meyers. Con: Robert De Niro, Anna Hathaway, Drena De Niro, Nat Wolff, Rene Russo, Adam Devine, Andrew Rannells, Linda Lavin. Produzione: Waverly film. Distribuzione: Warner Bros. Durata: 121 min. Paese: USA. Genere: Commedia. Uscita: 15/10/2015. Target: +14.

Una società di moda assume uno stagista decisamente fuori dagli schemi: Ben Whittaker, un settantenne pensionato che ha scoperto che in fondo la pensione non è come immaginava e decide così di sfruttare la prima occasione utile per rimettersi in pista …

New York, oggi. Ben Whittaker è un pensionato nostalgico del lavoro, per oltre trent’anni ha ricoperto ruoli importanti nell’azienda che si occupava della produzione degli elenchi telefonici.
Casualmente, una mattina, si imbatte nell’annuncio di uno stage per persone della terza età e non ci pensa due volte. La nuova occupazione sembra essere anacronistica rispetto alla sua esperienza: lavorare per un portale di moda online, un settore in crescita ed in espansione, un lavoro per giovani.
A lui viene affidato il compito più arduo di tutti: gestire gli impegni della fondatrice del sito di e-commerce, la giovane e grintosa Jules, che sembra sottostimare le capacità di Ben, considerato troppo vecchio e perciò, incapace.
Ben presto la creativa imprenditrice, che gira in bici per l’ufficio, non potrà fare a meno dell’esperienza e della saggezza del pensionato, a cui lentamente si legherà anche affettivamente, trovando un conforto paterno ed amichevole. Il lavoro va talmente bene che la giovane Jules deve cercare un compromesso per gestire anche la famiglia, a cui necessariamente sembra sottrarre attenzioni. Riuscirà Jules a reggere la pressione del lavoro, i bisogni di un marito, casalingo per amore, e le necessità di una figlia piccola?
La commedia di Nancy Meyers colpisce nel segno, rappresentando uno spaccato di vita reale e contemporaneo.
Il film scorre piacevolmente tra momenti comici e di riflessione su grandi questioni sociali, come la condizione del lavoro femminile ed il modo in cui questo possa sposarsi con il desiderio di essere moglie e madre, il carrierismo, la nuova generazione di padri casalinghi, internet e le sue possibilità di fare business.

È un bene sacrificare gli affetti per il successo? Che mondo sarebbe senza Google ed Instagram? Ed il mondo d’oggi ci dà ancora la possibilità di immaginarlo a misura di famiglia? È giusto che le donne ricoprano ruoli importanti nel mondo del lavoro? E siamo pronti ad accettare che le donne possano essere al comando di un’impresa, senza risvegliare un antico pregiudizio sulle loro capacità di gestire gli affari?
L’interpretazione di Robert De Niro e di Anna Hathaway, rende preziosa la pellicola, in cui si può gustare un’intesa vincente tra i due attori, che ci raccontano com’è cambiato il mondo tra passato e futuro. Un confronto generazionale che partendo dal settore lavorativo, si allarga alla sfera affettiva e privata in cui ognuno è specchio della società che ha vissuto e vive, tra nostalgia e speranza.

Valentina Ragaglia

Classe ’91. Dottoressa in lettere moderne. Scrivo su diversi siti e portali online di informazione occupandomi di politica, cultura, attualità. Amo la mia terra, la Sicilia, perfetta sintesi poetica di assonanze ed ossimori. Adoro i gatti, il gelato, acquistare e leggere libri. Il mio motto è: «La bellezza nasce dai limiti, sempre.»